Menu
FuryHV1

LS2 ARROW CARBON Recensione completa

La casa spagnola ha fatto un bel centro e un grande passo avanti nello sviluppo dei propri caschi, con questo nuovo modello Arrow Carbon tocciamo con mano un’ottima realizzazione di prodotto ai livelli top per l’uso sportivo.

Il nome in codice è FF323, sviluppato nelle competizioni dai piloti, è stato realizzato per chi usa il casco non solo in strada ma anche in pista. La sua caratteristica è il carbonio, materiale usato per la realizzazione della calotta, che porta il peso complessivo a soli 1300 grammi.

IMG_2873

La grande novità resta la visiera, aumentata in altezza per garantire al pilota più visibilità quando si è accucciati in carena e gli occhi cercano l’orizzonte per vedere il punto di staccata, così il casco rimane sempre nella posizione corretta, lasciando al pilota lo spazio per alzare gli occhi senza costringerlo a inarcare il collo. la visiera, spessa 3mm, è stata trattata in modo da non avere deformazioni ma una visuale perfetta in ogni angolazione. fornita di sistema Tear Off, nel bundle viene consegnata una pellicola antifog da applicare intermanete per evitare l’appannamento in caso di pioggia o umido/freddo.

IMG_2874
Il sistema di aggancio della visiera è del tipo “rapido”, permettendo la sostituzione molto velocemente sia per pulirla che per cambiarla. La chiusura sul casco preve un bottone frontale basso, che impedisce aperture accidentali senza la pressione dello stesso. Il casco a corredo ha solo una visiera trasparente, antigraffio e anti UV, mentre disponibili come ricambi ci sono sia fumé che iridium.

IMG_2868

L’aspetto comfort è garantito dalle aperture frontali, divise in tre settori, mento basso, mento alto, fronte sinistra e destra, ognuna di queste aperture ha un comando dedicato per l’apertura e la chiusura, facilitando così la gestione del flusso d’aria in base alle proprier esigenze. I comandi sono sempre ben gestibili ad eccezione di quello del mento “basso” un pò meno raggiungibile per via della posizione interna leggermente chiusa dal deflettore in tessuto sottomento. all’interno troviamo un nasello per defluire il respiro non direttamente sulla visiera e gli interni anallergici e traspiranti. La climatizzazione è conslusa dai due estrattori posizionati sulla nuca, sempre aperti.

IMG_2877

La sicurezza, parte dalla calotta in carbonio, realizzata in tre misure per abbinarsi ai diversi interni e offire al pubbilco le taglie dalla XXS alla XXL, un cinturino imbottito nel sottogola con chiusura a doppio anello. Altra chicca importante sono i guanciali estraibili in caso di soccorso, ovvero tramite due anelli in tessuto chi presta il soccorso può rimuoverli facilmente, per poi togliere il casco più agevolmente senza causare ulteriori traumi o complicazioni al pilota. Offerto nel kit ci sono anche dei piccoli adesivi catarifrangenti da applicare a piacimento sul casco.

IMG_2876

La forma ovale allungata, e il collare imbottito garantiscono una buon comportamento aereodinamico, in aiuto interviene anche uno spoiler posteriore che stabilizza e diminuisce la portanza.
Le grafiche disponibili sono tre, la Solid carbon com tramatura tutta a vista, le due Fury una bianca e una Giallo fluo.

FuryHV1 Fury1 Carbon1

Il prezzo è molto competitivo per il pacchetto offerto, 399€ per il SOLID CARBON e 429€ per i FURY.

Difetti

Durante la prova in strada abbiamo notato un sibilo causato dall’aria in certe angolazioni, il rumore è tipico dei caschi sportivi, soggetto anche alle turbolenze che vengono generate dai cupolini.

 

 

 

About Author

Gianluca Villa

Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato quasi 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment