Menu
Rea Wins2

Ritorna Rea, sprofonda Melandri. Fores e Davies a podio

Le malelingue già lo criticavano, il depotenziamento della Kawasaki sembrava avergli tolto smalto, e invece Jonathan Rea rimanda tutti i dubbi e le critiche al mittente e vince gara1 a Buriram con autorità, respingendo i tenaci attacchi degli avversari nei primi giri e poi gestendo il passo gara fino alla fine.
C’è da dire che non è stato facile per Rea riuscire a respirare e avere un minimo di pista libera per poter imporre il suo passo: Nelle prime battute di gara Sykes e un sorprendente Camier erano veramente arrembanti.

CamierDopo la sfuriata iniziale, Sykes ha perso di brillantezza ed è stato risucchiato dal gruppo, dal quale non è più riuscito ad emergere, a differenza di Chaz Davies, Leon Camier e Xavi Forès.
Inizialmente la battaglia per il podio era una questione tra lo spagnolo del team Barni e l’inglese della Honda. Una Honda che nelle mani di Camier sembra Foresavere riconquistato parte del suo vecchio splendore. Questa è stata infatti la prima gara che ha visto la nuova CBR1000RR lottare per il podio fino alla fine della gara. Oggi Camier aveva una staccata profondissima e stabile grazie alla quale è riuscito a tenere a bada per gran parte della corsa un arrembante Chaz Davies (che in termini di staccate non è stato affatto da meno). Alla fine Chaz è riuscito ad avere la meglio e agguantare il terzo posto. Grande sorpresa di questa primissima parte di stagione è anche Xavi Forès, che con una moto privata è riuscito a conquistare il secondo posto in gara e ora si è insidiato in terza posizione in campionato a solo -9 dalla vetta.

melandri-box-lagunaQuinto al traguardo è Lowes con la prima Yamaha, che batte in volata Tom Sykes, dal quale dopo la qualifica a soli +0,003 dal poleman Rea ci si aspettava di più. 7° VdMark con l’altra Yamaha a precedere un deludente Melandri, sempre in difficoltà con la moto, sempre alle prese con i violentissimi sbacchettamenti ad alta velocità in rettilineo. Marco non è mai riuscito a trovare un passo costante. Se a inizio gara il ravennate sembrava in grado di attaccarsi al treno dei primi, a centro gara è sprofondato perdendo decimi su decimi salvo poi risalire leggermente la china e riagganciarsi al gruppo con le Yamaha e Sykes. Decisamente da rivalutare in gara2.

Vanno a completare la  top10 Laverty (Aprilia) e Torres (MV Agusta). Lorenzo Savadori al suo ritorno dall’infortunio rimediato in Australia è 12°, battuto in volata dalla BMW di Loris Baz.

Gara2 sarà domani alle 11.00 italiane.

SBK Buriram 1

About Author

Luca Golfrè Andreasi

Studente universitario di 22 anni, appassionato di corse, musica e videogiochi da praticamente sempre. Seguo le gare di MotoGP, SuperBike e Formula1 dal 2002 e collaboro con WHEELSMag.it da maggio 2016, concentrandomi principalmente sulle corse del motomondiale e di SBK.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment