Menu
MY20_DUCATI_STREETFIGTHER V4 S_05_UC101689_Mid

Ducati 2020 World Prèmiere

Ducati 2020 World Prèmiere

Ottobre 2019, Rimini

Ducati anticipa le novità che verranno presentate a EICMA 2019, con la solita conferenza in grande stile che distingue il marchio. Tutti gli astanti erano presenti in primis per il nuovo capolavoro naked già intravisto nell’ultima edizione della Pikes Peak, che ha avuto un esito sfortunato per il porta colori del marchio di Panigale, Carlin Dunne.

Nel pala congressi di Rimini, lo stesso Domenicali, come ogni anno, ha sfogliato il mazzo delle novità non solo per l’anno prossimo. La prima nota è che non si è parlato minimamente della nuova Ducati Multistrada V4, che farà quasi sicuramente il debutto il prossimo anno, sempre a EICMA.

L’inizio dello show ci ha portato subito nel nuovo ambito delle due ruote, dove l’anno scorso ducati aveva presentato la MIG-RR (6.250,00€), una E-MTBike creata in collaborazione con THOK è già disponibile nei Ducati Store. Sembra che i risultati nelle vendite abbiano invogliato ha produrre altri 3 nuovi esemplari, oltre a una super versione limited della MIG-RR da soli 50 esemplari (8.890,00€) per tutto il mondo. Una versione meno estrema definita All terrain MIG-S (4.699,00€). Infine una Citybike che sostituisce il motore Shimiano con una verionse leggermente meno potente e destinata a ereditare il marchio Scrambler, infatti la e-Scrambler non sarà una moto elettrica ma, il nome di questo modello (3.699,00€).

Chiusa la parentesi ecologica, unici oggetti elettrici ad oggi nella line-up di Ducati, lo show è continuato proprio dal marchio Scrambler, dove il modello motorizzato 800cc vende molto bene, rientrando nella top 10 delle moto 2019. Il modello si chiamerà DARK ICON, una versione più bassa della ICON, così come il prezzo che scende dai 9.190,00€ agli 8.390,00@ pur mantenendo dotazioni importanti come il Cornering ABS, concetto molto caro a Domenicali e sottolineato come unica moto attualmente del segmento con questa dotazione.

Proprio nel mezzo della presentazione, vengono annunciati solo in un bozzetto grafico, due prototipi che debutteranno nel futuro.. Una motard di possibile derivazione “800”, e una Desert X a motore 1000 con i colori che portarono in trionfo proprio Edi Orioli nella Dakar nel 1990 .

La presentazione torna sul mondo reale, e già disponibile negli Store, con la Diavel MATT BLACK per la versione Normale, e una S completamente RED, senza variazione di prezzo ai modelli già in essere.

Altro modello aggiornato in modo minimo, quindi solo con una grafica dedicata, è la Ducati Multistrada 1260 GT (grand tour), che raccoglie una vasta serie di accessori, già disponibili per i modelli in gamma, dalle borse rigide al TPMS ma scontando il prezzo finale che si attesta a 22.490,00€, ovvero 2.500,00€ in più del modello S senza accessori.

Arrivati nella zona RACING, Domenicali si accende per presentare la prima vera novtà per il 2020, la Panigale V2, che non è un ritorno alle origini abbandonate proprio due anni fa, ma il proseguimento di una cilindrata “intermedia”, oggi conosciuta più come la Panigale 959, che viene aggiornata come body kit e altri dettagli alla sorellone V4, senza portare con se le ALETTE.
Ducati afferma che per la loro esperienza, il bicilindrico superquadro con una potenza di 155CV è la migliore soluzione percorribile oggi. Di fatto la entry level del segmento Racing.
Prezzo a partire da 17.990,00 €, al momento non è prevista una versione S.

Tutte le nuove moto, Racing in particolar modo, presentano la piattaforma a 6 anni e gli aggiornamenti derivati dall’esperienza sulla V4, come il DTC Evo2, il controllo di trazione che riduce del 25% i tempi di reazione del sistema alla correzione, garantendo un vantaggio di fruibilità e maggiore accelerazione.

Per le Panigale V4, e V4S c’è il nuovo Body Kit preso dalla V4 R, dove compaiono le alette e le prese a branchie di squalo, oltre a questo si è intervenuti nell’ammorbidire telaio e sospensioni, così da poter portare il pilota medio, a una fruibilità senza affaticamento, come avveniva nel precedente modello, riconosciuto come troppo estremo e impegnativo per i clienti Ducati, che avevano potuto provare la versione 2018.

i Prezzi si aggiornano, la V4 a 23.490,00€ e la V4S a 28.790,00€

Infine appare il JOKER… e non è uno scherzo! Si perché è da questo personaggio, oggi molto usato nel cinema, che il centro Stile Ducati ha preso spunto per il cupolino della Ducati Streetfighter V4. Di fatto il concetto è molto estremo, non basta prendere una Panigale V4 e spogliarla della carena, bisogna intervenire in modo massiccio per renderla guidabile e “comoda” per un uso differente. Il suo debutto su strada avvenuto a dicembre 2018 in Sardegna, aveva preoccupato non poco Domenicali stesso, che era uno dei “tester”, tanto da dubitare della riuscita del progetto. Un po’ qello che successe con la  Streetfighter 1098:  bellissima, potente estrema e di conseguenza poco guidabile nelle strade di tutti i giorni. il lavoro degli ingegneri ha cercato di correre ai ripari riuscendo nel suo intento, ma vedremo realmente quando potremo metterci a guidarla davvero. spunta il “biplano”, ovvero una doppia aletta che riproduce quasi lo stesso carico di quelle della V4, sebbene più Strette e corte, portano un carico di circa 28kg a 170 km7h!! Essenzialmente Il motivo di questa soluzione è dato dal fatto d non avere un ingombro eccessivo su una moto pensata anche per il traffico.

il gruppo termico, è identico alla V4, ma la potenze massima di 208 CV, ma come mai lo stesso motore ha 6CV in meno ? Semplice i tecnici ci hanno spiegato durante la fase di approfondimento che il V4 ha un afflusso di aria inferiore, così come i cornetti di aspirazione diversi, così da avere una coppia più fruibile per una naked.

Guidare una naked da 208Cv sarà una bella sfida, soprattutto per capire le aerodinamiche in pista, perché proprio la streetfighter troverà tra i cordoli il suo ambiente più ideale per dare sfoggio della sua forza, e i soli 180KG (178 nlla versione S) a secco danno numeri di una prestazione interessantissima 😀

i prezzi? non ce li siamo dimenticati, la base costa 19.990,00€, mentre la S 22.990,00€ entrambe SOLO ROSSE … mettere 20K davvero frenerebbe chi vuole comprarla?

Qui sotto i link ai video:

Ducati 2020 World Prèmiere

Ducati Streetfighter V4

Ducati Panigale V2

Ducati Scrambler Icon Dark

About Author

Fabio Dotti

Informatico da una vita ed appassionato di Moto e Auto da altrettanti anni. Nei suoi molti Hobbies, c'è la meccanica, ha collaborato con Officine Desmoquattro per un paio di anni, facendo esperienza sulle moto; ma non solo ha cominciato a lavorare con i montaggi video negli anni '90, evolvendosi poi con l'arrivo del montaggio non lineare. Collabora con la scuola di guida sportiva Next Gear e Guida Sicura Urbana (scuola di guida sicura moto); qualche sporadica collaborazione con Max Temporali.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment