Menu
20220717_151216

Givi Bike Experience

Da poco arrivata sul mercato con una linea (e anche un brand) interamente dedicata alla bici, Givi ha subito suscitato l’interesse con tre linee di prodotti dedicate a segmenti ben differenziati, dai commuter cittadini ai grandi viaggiatori passando per chi utilizza la bici per escursioni anche a lungo raggio. Nella neonata gamma Givi-Bike la linea Experience è quella che meglio di tutte coniuga le esigenze di capienza e stabilità del carico con quelle di robustezza e di tenere i bagagli al sicuro grazie alla tenuta stagna. Disponibili in svariate colorazioni e con capienza variabile tra 14 e 20 litri per le borse laterali, questi prodotti assieme al sistema di aggancio denominato “Rapido” (vedremo poi perché) vanno a rappresenta un vero e proprio ecosistema dedicato al cicloturismo, anche il più avventuroso pur con qualche accorgimento legato ad alcuni elementi del sistema di fissaggio.

20220717_151209

Sgancio e aggancio in un clic

Il sistema di aggancio progettato da Givi si chiama Rapido proprio per identificare immediatamente la sue caratteristica principale, ovvero la rapidità con cui si possono installare e rimuovere le borse grazie a un ingegno sistema di clip e alla leva di sgancio che rende l’operazione veramente immediata. Rapido può essere utilizzato su tutti i tipi di portapacchi in commercio fino ad un diametro di 15 mm e per garantire la giusta stabilità in base al diametro dei tubi del portapacchi vengono forniti appositi riduttori da 6mm, 8mm e 10mm insieme a ciascuna borsa. I riduttori sono in plastica elastica e si agganciano direttamente sui tubi del telaio.

20220717_150752 borsa-bici-laterale-impermeabile-20-litri-gialla-1

Grazie alla slitta presente sulla borsa, che permette di spostare molto facilmente il punto di attacco, non abbiamo trovato alcun problema a trovare il giusto posizionamento su diversi tipi di portapacchi; l’unica accortezza che dobbiamo prendere è durante la fase di sgancio della borsa. Siccome è sufficiente tirare verso l’altro l’apposita maniglia a volte può accadere che il riduttore montato sul portapacchi si stacchi. Occorre pertanto fare attenzione a non perderlo. Un suggerimento per uno sviluppo futuro del sistema potrebbe essere quello di prevedere un passante per poter assicurare i riduttori con delle fascette una volta trovata la giusta posizione sul portapacchi. Il sistema rapido prevede anche una guida inferiore con una leva di aggancio che può essere ruotata liberamente di 360° per ancorare le borse nella parte inferiore del portapacchi, al fine di garantire una maggiore stabilità durante brusche frenate o in caso di forti vibrazioni dovute a terreno irregolare tipiche della guida in offroad.

20220723_120915

Roll-Top e Air Valve Technology 

Le borse e il borsone hanno in comune il sistema di chiusura Roll-Top, che permette di regolare il volume della borsa in base all’effettiva occupazione garantendo nel contempo la perfetta tenuta stagna. Il sistema lavora in abbinamento alla tecnologia Air Valve, che espelle l’aria in eccesso in modo da poter compattare al meglio lo spazio non utilizzato prevenendo inoltre il formarsi di umidità all’interno delle borse. E’ sufficiente arrotolare la parte superiore della borsa e piegare all’interno le estremità per chiudere la borsa con l’apposita fibbia, espellendo così l’aria all’interno e compattando il volume interno in base a ciò che è stivato all’interno.

 

Borse Junter e Borsone Wanderlust

Come dicevamo le borse laterali sono disponili con 2 differenti capacità, rispettivamente da 14 e 20 litri. Per il resto condividono le medesime caratteristiche tecniche a cominciare dal tessuto ad alta tenacità con laminazione PCV free e woterproof IPX5 per proseguire con inserti riflettenti per una maggiore sicurezza, chiusura  rapida molto robusta, predisposizione per l’installazione di luci supplementari o altri accessori, sistema di fissaggio al borsone, rete interna portaoggetti  e scomparto interno imbottito per laptop fino a 15 pollici. Oltre che con i riduttori, le borse vengono fornite con una tracolla staccabile per poterle trasportare più facilmente anche quando ci muoviamo a piedi. Il carico massimo per ciascuna borsa è di 10 Kg e la coppia da 20 litri costa 149 Euro. Le dimensioni per la Junter  da 20 Litri sono di 30x28x42 cm e il peso è di 1045 grammi.

 

Sopra alle borse, o anche usato in configurazione singola, il borsone Wanderlust offre ulteriori 40 litri di capienza ed è realizzato con i medesimi materiali impiegati per le borse Junter. In questo cosa non è chiaramente previsto il sistema di aggancio Rapido, ma al suo posto vengono forniti 2 elastici che possono essere fissati ai numerosi passanti presenti sulla borsa per assicurarla al portapacchi.

Se però abbiamo installato anche le borse laterali possiamo addirittura fissare il borsone direttamente alle borse per realizzare un sistema ancora più stabile, oltre che capiente. Se invece decidiamo di non agganciarlo alle borse, le fibbie possono essere fatte passare nel portapacchi evitando l’uso degli elastici nel caso di percorsi brevi e poco accidentati. Dalle nostre prove è emerso che al posto dei due elastici sarebbe stato meglio fornire due fibbie regolabili; questo perché non sempre è facile dare la giusta tensione agli elastici in base al carico e al tipo di portapacchi usati e sui terreni accidentati tendono a muoversi variando la tensione e quindi la stabilità del carico.

Anche in questo caso il sistema di chiusura Roll-Top e l’Air Valve Technology permettono di inserire i bagagli molto facilmente e di ottimizzare il volume del borsone espellendo l’aria in eccesso. Il carico resta asciutto e al riparo dall’umidità e grazie alle maniglie che fungono anche da spallacci si può trasportare il Wanderlust mettendoselo sulle spalle a mo di zaino. Non è invece prevista una tracolla staccabile come sulle Junter. Wanderlust è proposto in svariate colorazioni abbinate alle borse a un prezzo suggerito al pubblico di 89 Euro.

Grande capienza a praticità, ma attenti ai furti!

In totale possiamo avere fino a 4 borse laterali (2 anteriori e 2 posteriori) oltre al borsone superiore e ad eventuali altri accessori che ampliano ulteriormente la capacità di carico (come il borsello portacellulare proposto sempre da Givi Bike, non ancora disponibile al momento della prova). Utilizzando la versione più capiente stiamo parlando di oltre 120 Litri di capacità! Grazie ai numerosi passanti possiamo inoltre agganciare tramite elastici o fibbie altri bagagli, come la tenda e il sacco a pelo. Le asole possono anche essere usate per far passare un cavo di sicurezza, utile se dobbiamo lasciare la bici incustodita per un po’. Anche se infatti leghiamo la bici con una bella catena bastano meno di 2 secondi per sganciare le borse e portarle via proprio grazie alla facilità del sistema Rapido. In questo aiuta il borsone superiore che appoggiandosi esattamente sopra e formando un tutt’uno grazie agli agganci laterali con le borse non consente di rimuoverle se prima non togliamo il borsone.

20220717_150610

Messe alla prova anche in offroad

Avevamo già provato il sistema durante la presentazione avvenuta in Givi, ma volevamo prenderci più tempo per provarlo in un contesto più “difficile”. Abbiamo così installato un portapacchi su una E-Mtb e provato a usare il sistema (sia le singole borse sia la versione con anche il borsone) su terreni decisamente accidentati, con salite e discese anche importanti.

20220717_154129

Il fissaggio è risultato stabile anche in presenza di gradini e sassi smossi, è però fondamentale posizionare bene i blocchi inferiori (cosa non sempre facile perché dipende molto dai portapacchi usati, malgrado le slitte permettano di riposizionare facilmente gli attacchi) e soprattutto verificare spesso il sistema di tenuta perché le rondelle tendono ad allentarsi e non avendo un fermo di fine corsa se per caso si allentano troppo rischiamo di perderle. L’ottimo sarebbe avere nel kit anche viti di diversa lunghezza per allineare il più possibile la leva alla posizione del tubo del portapacchi. Questo perché in presenza di tubi particolarmente spessi o con andamenti particolari i ganci non avendo molto gioco tendono a sforzare molto ed essendo di plastica potrebbero a lungo andare rompersi. Nell’utilizzo offroad abbiamo apprezzato molto anche la facilità di pulizia delle borse. Durante un’uscita si erano riempite di fango ed è bastata una spugna bagnata per riportarle al loro stato originario. Ottima la tenuta stagna e anche il sistema di prevenzione dell’umidità. consigliamo di utilizzare il borsone sempre con le borse laterali perché il sistema risulta molto più stabile. Il borsone infatti essendo molto largo senza un supporto inferiore sborda molto dal portapacchi e se il carico non è più che bilanciato tende inevitabilmente a scivolare  verso il lato più pesante

 

About Author

Giorgio Papetti

Sorry no comment yet.

Leave a Comment