Menu
gamma-pro-lithium HP Motobatt-

Motobatt HP Series

Specialista nella distribuzione di batterie per il settore due ruote, Bergamaschi presenta la nuova generazione della Litio a marchio Motobatt. Si chiama HP Series, è 3 volte più leggera di una convenzionale al piombo, si ricarica quasi completamente in pochi minuti e grazie al Battery Management System (BMS) risulta la più sicura sul mercato.

MOTOBATT è un’azienda statunitense arrivata sul mercato agli inizi del 2000. La scelta del colore, il giallo che vivacizza il corpo batteria, contraddistingue il marchio ma sono i contenuti tecnici a farla apprezzare da officine e consumatori. Va inoltre ricordato che il marchio (finora unico al mondo) ha realizzato una linea di batterie, la QuadFlex, dotate non di 2 ma di 4 terminali (sistema brevettato) che permettono molteplici possibilità di collegamento dei cavi e un posizionamento senza vincoli.
Tra le QuadFlex figurano anche alcuni modelli della neo Pro Litio HP Series, con tecnologia LiFePO4 (LitioFerroFosfato) Questa tipologia di batteria possiede internamente un circuito in grado di bilanciare dinamicamente le celle di Litio. Tecnicamente si chiama CBC (Cell Balancing Circuit) e il suo intervento garantisce maggiori prestazioni, durata e sicurezza. Sempre il CBC monitorizza costantemente le correnti di ricarica del veicolo (se non adeguate potrebbero danneggiare la batteria).

gamma-pro-lithium HP Motobatt-

A renderla estremamente sicura è un secondo circuito: il BMS (Battery Management System) o PCB (Protection Circuit Board) come viene chiamato da Motobatt. Esso protegge la batteria da sovraccarico interrompendo l’erogazione di corrente fino alla stabilizzazione della tensione ma ancor più importante impedisce alle batterie di scaricarsi eccessivamente quando non collegata all’impianto, per poi riattivarsi alla prima richiesta di corrente. Sempre questa circuitazione protegge dall’inversione di polarità e dalla modalità “desolfatazione” nella quale un caricabatterie non adatto alla ricarica del Litio potrebbe accidentalmente avviare, danneggiando irreparabilmente le batterie.

 

About Author

Giorgio Papetti

Sorry no comment yet.

Leave a Comment