Menu
mMarquez

MotoGP: Marc Marquez suona la prima

Assolo di Marquez, Rossi vince il duello con Dovizioso
Marquez potrà cannibalizzare anche il Mondiale 2019?
Lorenzo Baldassarri regala il bis in Moto2
Nella Moto3 battuto solo in volata il nostro Arbolino

A Termas de Rio Hondo, lo spagnolo Campione del Mondo ha dominato il GP d’Argentina, seconda tappa del Mondiale MotoGP. Marc Marquez è scattato dalla pole e ha deciso di chiudere i conti subito fin dalla prima curva, senza mai essere insidiato dagli avversari, una vittoria da vero fuoriclasse. La superiorità messa in mostra dall’alfiere della Honda, è stata imbarazzante: una moto perfetta per il suo stile di guida, eccellente in curva e da questa stagione anche potente a livello di motore.
Alle sue spalle hanno potuto lottare solamente per il secondo posto: il 40enne outsider Valentino Rossi, l’agguerrito ducatista Andrea Dovizioso e l’allievo Danilo Petrucci hanno però saputo regalare emozioni.
VR46 ancora una volta è risultato imbattibile nel corpo a corpo, per la seconda piazza con il Dovi all’ultimo giro, due podi pesanti per i nostri portacolori in ottica mondiale.
Ottima prestazione di Danilo Petrucci (Ducati) sesta piazza, Francesco Bagnaia (Ducati) 13esimo, Andrea Iannone (Aprilia) 16esimo, ritirato per caduta Franco Morbidelli.

CLASSIFICA MOTOGP
1° Marc Marquez (Spa) 45 punti
2° Andrea DOVIZIOSO (Ita) 41 punti
3° Valentino ROSSI (Ita) 31 punti
4° Alex Rins (Spa) 24 punti
5° Danilo PETRUCCI (Ita) 20 punti
16° Franco MORBIDELLI (Ita) 5 punti
17° Andrea IANNONE (Ita) punti 2
18° Francesco BAGNAIA (Ita) punti 2

Il campione del mondo Marc Marquez ha trionfato nel GP di Argentina

Il campione del mondo Marc Marquez ha trionfato nel GP di Argentina

MOTO2
Quest’anno l’uomo da battere sarà lui, Lorenzo Baldassarri, quarta vittoria in carriera e seconda stagionale. Il pilota marchigiano, con grande maestria ha gestito nel migliore dei modi la gara, una prima parte conservativa per scatenarsi poi nell’altra metà, scavando negli ultimi chilometri un solco tra sè e i suoi avversari.
Dopo aver condotto a lungo, piazza d’onore per l’australiano Remy Gardner +1″2 e terzo gradino del podio per lo spagnolo Alex Marquez  +1.8.
Incredibilmente, l’autore della poleposition Xavi Vierge non ha preso il via, perchè appiedato dalla sua moto durante il giro di ricognizione.
I nostri portacolori: settimo posto per Luca Marini, 9° Enea Bastianini, 11esimo Andrea Locatelli, 16esimo Marco Bezzecchi.
Lorenzo Baldassarri 50 punti primo in classifica a punteggio pieno, sono 17 i punti di vantaggio sull’australiano Gardner e 24 sul tedesco Schrotter.

MOTO3
Questa classe è garanzia di spettacolo, 21 giri di bagarre con continui cambiamenti al vertice e esito incerto fin sulla linea del traguardo, nove piloti racchiusi in appena 8 decimi. Al fotofinish è stato il 18enne spagnolo Jaime Masià ad avere la meglio, scattato dalla pole position in sella alla Ktm, ha conquistato il primo successo in carriera. Ha preceduto nell’ordine il sudafricano Darryn Binder +0″18 e il nostro Tony Arbolino +0″295.
In classifica generale si conferma leader, il giapponese Kaito Toba solo 10° al traguardo, con 2 punti di vantaggio sul nostro Dalla Porta.
Gli altri italiani: ottima quarta piazza per Niccolò Antonelli, settimo Lorenzo Dalla Porta, ottavo Dennis Foggia e un deludente Romano Fenati in sedicesima piazza.

Prossimo appuntamento con il Circus del Motomondiale il 12-13 aprile ad Austin (Texas)

About Author

Valerio Origo

Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment