Menu
Tony Cairoli, il vincitore del GP di Gran Bretagna

MXGP, Cairoli: non c’è due senza tre!

Tony Cairoli si aggiudica il GP di Gran Bretagna e allunga in classifica,
Lo sloveno Tim Gajser vince gara2,
con Herlings e Febvre fermi al box per infortunio,
Il danese Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) trionfa nella MX2

Nella splendida cornice di Matterley Basin e su un difficile sterrato, il siciliano nove volte campione del mondo, ha trionfato nella seconda tappa del Mondiale motocross MXGP. Tony Cairoli si è aggiudicato gara1 e nella seconda prova si è dovuto accontentare del secondo posto alle spalle di Tim Gajser, weekend positivo per l’alfiere della Ktm, si conferma leader della classifica generale e può continuare a coronare il sogno del decimo titolo iridato.

GARA1
Il portacolori della Honda Tim Gajser è scattato dalla pole position davanti al nostro Tony Cairoli, ma il siciliano ha centrato l’holeshot e ha iniziato a spingere per evitare rischi. Con una serie di giri record, un coriaceo Gajser, ha attaccato e superato “Tonino nazionale” allungando sugli inseguitori. A metà gara, lo sloveno ha sbagliato un atterraggio ed è caduto rovinosamente a terra, ne ha immediatamente approfittato Cairoli per salire sul gradino più alto del podio. Al secondo posto si è classificato il francese Gautier Paulin (Yamaha) a 1.9″ e al terzo Tim Gajser a 4.4″.
Gli altri italiani: 23esimo Ivo Monticelli (Ktm) a 2′, Samuele Bernardini (Yamaha) e Alessandro Lupino (Kawasaki) costretti al ritiro per due cadute.

GARA2
Lo sloveno Tim Gajser ha vinto gara2, è riuscito a tagliare il traguardo per primo davanti ad un TC222 combattivo fino all’ultimo giro +1″709. Il campione della Honda, aveva già fatto vedere la propria velocità nella prima manche, lo sloveno con questo successo, si è candidato ufficialmente al ruolo di rivale numero uno del pluricampione siciliano. Alle spalle dei due protagonisti, a 54″204 si è piazzato il francese Gautier Paulin.
Prova superlativa e decima piazza per il nostro Ivo Monticelli (Ktm) +1’28″257, gli altri azzurri: Alessandro Lupino (Kawasaki) ha concluso in tredicesima posizione +a 1’41″114 mentre Samuele Bernardini (Yamaha) ha chiuso al 25° posto a un giro dal vincitore.

Tony Cairoli, il vincitore del GP di Gran Bretagna

Tony Cairoli, il vincitore del GP di Gran Bretagna

CLASSIFICA MONDIALE MXGP 2019
1°  CAIROLI TONY, ITA Ktm  p.ti 97
2°  Gajser Tim, SLO Honda  p.ti 89
3° Paulin Gautier, FRA Yamaha  p.ti 74
4° Van Horebeek J, BEL Honda  p.ti 66
5° Desalle Clement, BEL Kawasaki  p.ti 65
15° LUPINO ALESSANDRO, ITA Kawasaki  p.ti 25
17° MONTICELLI IVO, ITA Ktm  p.ti 22

MX2
Il danese Thomas Kjer Olsen su Husqvarna, ha portato a casa due importanti successi, che lo proiettano in vetta al campionato con 94 punti, 16 in più del tedesco Henry Jacobi in sella alla Kawasaki. Olsen ha saputo approfittare dell’assenza a Matterley Basin del campione del mondo Jorge Prado, vincitore del primo round in Argentina e costretto a dare forfait per un problema alla spalla. Terza posizione per il giovanissimo francese della Ktm Tom Vialle che, ha dimostrato di saperci fare nonostante fosse al suo secondo GP iridato.
Il nostro Michele Cervellin (Yamaha) ha concluso in settima posizione, Joakin Furbetta (Husqvarna) ventiquattresimo e Morgan Lesiardo (Ktm) ventottesimo.

 

About Author

Valerio Origo

Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment