Menu
DSCF5750

Prova della Turismo Veloce 800 Lusso SCS

 

Tempo fa abbiamo già provato questo modello, in un viaggio fino a Vinci, del quale eravamo rimasti soddisfatti. Oggi la riprendiamo in mano con gli ultimi aggiornamenti e il sistema SCS (Smart Clutch System).

DSCF5721

La Turismo Veloce 800 Lusso, si arricchisce del sistema a frizione intelligente, che evolve il semplice BLIPPER o cambio elettronico, ad un livello più raffinato.

La versione Lusso SCS, aumenta la già molto completa dotazione della versione LUSSO, con il sistema di frizione automatico. Inoltre nella versione provata ci sono tutti gli aggiornamenti dei difetti riscontrati nel tempo, come la ruota libera ridimensionata per l’avviamento.
Per chi non ha tempo di guardare il nostro vecchio articolo confermiamo che le Sospensioni elettroniche Sachs, il cavalletto centrale, le manopole riscaldate, un registratore GPS per parametri di velocità, inclinazione e motore, sono ancora presenti.

DSCF5749

La Turismo Veloce 800 Lusso SCS ora usufruisce della frizione automatica, aumentando l’efficacia della cambiata, e  permetterà di fermarsi senza dover tirare la leva della frizione, per evitare di spegnere li motore. Il sistema è il Radius CX a comando idraulico, sempre in bagno d’olio, con una bella finestra in Lexan che lascia intravedere la meccanica e l’estetica sempre molto curata.

DSCF5743

Ma come funziona la SCS? Immaginate di avere una terza mano intelligente, un po’ come quella della famiglia Addams, quando voi cambierete lei interverrà velocissima a supporto della scalata o alzata di marcia. Il sistema idraulico, con la centralina e il RidebyWire, attiva i dischi frizione, mentre su un blipper elettronico è sempre disattivata. Il risultato è una cambiata più dolce e fluida, anche a regimi più bassi del normale uso dell’elettronico, tutto a vantaggio del comfort di marcia. Un altro vantaggio è dato dalla possibilità di fermarsi senza spegnere il motore, perché la frizione si attiverà anche in marce superiori alla 1°. Il pilota è sempre libero di usare la leva, a differenza di altri cambi automatici, come se il sistema non esistesse, così da gestire in autonomia il cambio. Sarà però necessario usare la mano in fase di avvio motore, se questi risulta essere in marcia.

DSCF5734

Motore

Compatto e leggero, con doppio albero a camme e 12 valvole, stessa piattaforma della brutale ma con un mappatura diversa per perdere si qualche CV, con un massimo di 110 a 10150 giri/min, e una coppia di 80Nm a 7.100giri/min, sempre con il 90% già pronto a 3.500 giri/min. Anti-saltellamento meccanico, e un cambio elettronico assistito dalla SCS. L’intervallo di manutenzione di rimane a 15000km.

DSCF5736

MVICS 2.0 (Motor&Vehicle Integrated Control System) è il sistema di selezione della mappatura tra Sport da 110 cv, Turismo, 90 cv e risposta del gas più morbida, Rain 80 cv per situazioni di scarsa aderenza. Non manca il TC settabile su 8 livelli di intervento e un ABS, disattivabile.

Per i più esigenti c’è una quarta mappatura, definita Custom, dove si può intervenire sui parametri del motore per configurare a proprio piacimento le impostazioni.

Ciclistica

Il telaio è a traliccio in acciaio ALS, ad esclusione delle piastre fulcro del forcellone monobraccio che sono in lega di alluminio. Le sospensioni Sachs semi attive, con regolazione idraulica del precarico molla MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control), gestiscono il comportamento in base al carico (soli, con valige, in due e in due con valige). La risposta cambia in base al Riding Mode, con una variazione in tempo reale dell’idraulica per la dinamica di marcia. Sempre con la APP dedicata si può “giocare” anche con le sospensioni in modo più accurato, in pratica una moto “smart”.

DSCF5735

Il reparto freni conferma all’anteriore una pompa Nissin su pinze radiali Brembo a 4 pistoncini e 320mm di dischi flottanti. Il posteriore è brembo con disco da 220mm e pinza flottante a 2 pistoncini. Abs Bosch 9Plus con RLM (controllo dell’innalzamento della ruota posteriore). Essendo una moto che non può avere il fermo della marcia inserita, MV a inserito un freno a “mano” al di sopra dell leva del freno normale, che bloccherà il veicolo in caso di necessità. La stessa si sblocca eseguendo una nuova pressione sulla leva stessa.

DSCF5752

Le gomme Pirelli Scorpion Trail 190/5 R17 e 120/70R17, nella stagione fresca della nostra prova si sono comportante benissimo, grande grip e ottima tenuta sia bagnato che asciutto.

Elettronica

Nella strumentazione con display TFT da 5”, riporta moltissime informazioni, forse troppe. Il display resta sempre ben visibile e non subisce aggiornamenti, semplici e intuitivi i comandi per scorrere informazioni e settaggi. Comode le due utili prese USB poste al di sotto del display, coperte da un tappo in gomma funzionale. Il manubrio ordinato ma non illuminato nei diversi comandi, a destra la gestione del display, a sinistra cruise control e mappature.

DSCF5744

Tutte le luci sono a Led, i fari anteriori si adattano ai cambi di luce passando in automatico dalle “posizioni” a quelli anabbaglianti.

Ergonomia

Le Valige capienti (30L) restano ben integrate nella linea, ci potete inserire due caschi apribili. Resta il sistema un po’ macchinoso di smontaggio. L’autonomia è ottima così come la seduta comoda e centrata, a favorire un buon feeling con la guida. Anche il secondo trova una buona posizione e ottima visibilità. Il Parabrezza di serie abbastanza piccolo.

DSCF5733

Come Va?

La Turismo Veloce 800 lusso SCS aumenta il piacere di guida di un modello già a ottimi livelli, un feeling molto facile da trovare e una discreta potenza per divertirsi, stiamo parlando di una sport tourer. Il sistema SCS aggiunge tanto, se parliamo di comfort turistico, poco o nulla se parliamo di sportività, dove la differenza con un blipper è quasi nulla. Scorrere le marce ad andatura tranquilla farà realmente capire la differenza da un semplice elettronico.

Il modello era già molto valido, fare una gita, grazie anche alle capienti valige non sempre richiederà un bauletto. Si resta piacevolmente impressionati dalla facilità di entrata in curva e cambio di direzione, merito anche di un interasse corto. Personalmente ho utilizzato qualche combinazione anomala, da solo ho preferito settare le sospensioni al massimo carico (2 con valige) per avere una moto molto “DURA”, questo su strade in ottime condizioni, esalterà ancora di più la precisione dell’avantreno, diminuendo tantissimo trasferimenti di carico.

DSCF5668

La frizione SCS è un elemento quasi trasparente, anche a bassi regimi di motore, si avverte solo in staccate estreme dove i più “sensibili” possono staccare la frizione alla vecchia maniera. Il progetto è maturato risolvendo alcune pecche della prima serie, una nuova linfa del gruppo MV con la nuova proprietà, daranno modo di apprezzare un modello  senza remore sul post vendita.

Il tre cilindri di Schiranna, anche in termini di consumi (5,8km/l combinato) con i suoi 21,5L consentirà range di 350km comodi (lasciatevi 20 km di emergenza). In autostrada il cruise control e il cupolino alzato concedono più relax, sebbene un plexy maggiorato aiuterebbe maggiormente. L’altezza sella di 850mm, è come un cane che si morde la coda, in primis perché ci vuole gambe e altezza, diciamo sopra il 1,75 per trovare bene l’appoggio; ma questo porta il pilota ad essere oltre la linea di protezione del plexy.

DSCF5685

Le vibrazioni sono minime, si avvertono se tirate il motore, ma onestamente nell’uso stradale è un controsenso, come spesso avviene, avendo coppia e motore in quantità anche a medi regimi per divertirsi.

Frenata progressiva e ben presente, se non si esagera si sente il sistema SCS inserirsi tempestivamente e in modo dolce a evitare quel movimento incerto a bassi regimi singhiozzante.

Viaggiare non stanca, un peso di soli 192Kg (a secco), la sella abbastanza comoda, la posizione è ben seduta e le braccia sono molto raccolte sul manubrio. Come detto il parabrezza un po’ basso per chi cerca protezione assoluta, o le borse “troppo” lunghe come procedura da smontare, non vanno a comprometterne il giudizio finale.

Disponibile nella rete concessionari Ufficiali MV Agusta in due colorazioni

ROSSO FUOCO/GRIGIO SCURO MET. OPACO (in prova),
BIANCO PERLATO/GRIGIO SCURO MET.OPACO

Prezzo f.c. 20.990,00 Euro

SCHEDA TECNICA

MOTORE
Tipo Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole
Distribuzione Doppio albero a camme in testa con tenditore meccanico
Cilindrata totale 798 cm3
Rapporto di compressione 12.2:1
Avviamento Elettrico
Alesaggio per corsa 79 mm x 54,3 mm
Potenza max. a giri/min (all’albero)** 81 kW (110 CV) a 10.150 giri/min
Coppia massima giri/min 80 Nm a 7.100 giri/min
Raffreddamento A liquido e olio con radiatori separati
Accensione – Iniezione Sistema integrato di accensione-iniezione MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) con tre iniettori. Centralina di controllo motore Eldor EM2.0; corpo farfallato full ride by wire Mikuni; bobine pencil-coil dotate di tecnologia “ion-sensing”, controllo della detonazione e misfire. Controllo di coppia con 4 mappe Traction Control ad 8 livelli di intervento con sensore di inclinazione.
Sistema cambio elettronico MV EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift Up & Down)
Frizione S.C.S. (Smart Clutch System) con azionamento automatico Radius CX e comando idraulico, multidisco in bagno d’olio.
Cambio velocità Estraibile a sei velocità con ingranaggi sempre in presa
Rapporti primaria 22/41
Rapporti cambio
Prima: Velocità 13/37
Seconda: Velocità 16/35
Terza: Velocità 18/32
Quarta: Velocità 20/30
Quinta: Velocità 22/29
Sesta: Velocità 21/25
Rapporto finale di trasmissione 16/41

IMPIANTO ELETTRICO
Tensione impianto 12 V
Alternatore 450 W a 5000 giri/min
Batteria 12 V – 11 Ah

DIMENSIONI E PESO
Interasse 1445 mm
Lunghezza totale 2125 mm
Larghezza max. 910 mm
Altezza sella 850 mm
Altezza min. da terra 140 mm
Avancorsa 108 mm
Peso a secco 192 kg
Capacità serbatoio carburante 21,5 l

PRESTAZIONI
Velocità max.* 230,0 km/h

TELAIO
Tipo Tubolare a traliccio in acciaio ALS
Materiale piastre fulcro forcellone Lega di alluminio

SOSPENSIONE ANTERIORE
Tipo Forcella Sachs oleodinamica semiattiva a steli rovesciati MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control) Ø Steli 43 mm Corsa sull’asse gambe 160 mm

SOSPENSIONE POSTERIORE
Tipo Progressiva, monoammortizzatore Sachs semiattivo con regolazione idraulica del precarico molla MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control)
Materiale forcellone oscillante monobraccio Lega di alluminio Corsa ruota 165 mm

FRENI
Anteriore A doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia frenante e flangia in acciaio
Pinza freno anteriore Radiale Brembo a 4 pistoncini (Ø 32 mm)
Posteriore A disco in acciaio (Ø 220 mm)
Pinza freno posteriore Brembo a 2 pistoncini (Ø 34 mm)
Sistema ABS Bosch 9 Plus con RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation)
Freno stazionamento integrato nell’impianto freno idraulico posteriore

CERCHI
Anteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 3,50” x 17”
Posteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 6,00” x 17”

PNEUMATICI
Anteriore 120/70 – ZR 17 M/C (58 W)
Posteriore 190/55 – ZR 17 M/C (75 W)

CARROZZERIA
Materiali Termoplastici

EQUIPAGGIAMENTO
Accessori di serie Immobilizer – Manopole riscaldate Collegamento Bluetooth – Cruise control Sensore GPS integrato – Cavalletto centrale Parabrezza regolabile – Borse* (30 l cad.)

EMISSIONI
Norma ambientale Euro 4
Consumo carburante combinato 5,8 l/100 km
Emissioni di CO2 129 g/km

Per la prova abbiamo utilizzato

 

Casco AGV VISOR SPORTMODULAR  nuova variante grafica “RAY”

Sottocasco KEDRA-T

Completo DAINESE composto da

Giacca SPORT MASTER GORE-TEX JACKET BLACK/EBONY

Pantaloni SPORT MASTER GORE-TEX PANTS BLACK/EBONY

Guanti NEMBO GORE-TEX GLOVES+GORE GRIP TECHNOLOGY BLACK/BLACK

Stivali FULCRUM GT GORE-TEX BOOTS BLACK/FLUO-YELLOW

 

About Author

Gianluca Villa

Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato quasi 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment