Menu
ScorpionSession24180

Scorpion: Covert-X

Trovare un punto di contatto tra casco jet e integrale, questa in sintesi la sfida che Scorpion si è posta nel progettare il casco COVERT-X. Ferma restando la qualità propria del marchio, l’obiettivo primario è stato quello di proporre un nuovo concetto stilistico che coniugasse le esigenze in termini di sicurezza con quelle di una vasta fetta di motociclisti alla ricerca di un casco non solo funzionale, ma anche in grado di sottolinearne la personalità.

ScorpionSession24201

La base di partenza è quella di un casco jet, di cui il Covert-X conserva l’omologazione (non è quindi omologato come casco integrale). La calotta esterna è abbinata a un interno in EPS e vanta una visiera con trattamento “antifog”. Fin qui niente di nuovo rispetto a un jet tradizionale. La novità del Covert-X però è da ricercare nell’aggiunta di una mentoniera che può essere facilmente tolta o inserita a seconda dell’utilizzo che si intenda fare del casco. Non si tratta di una novità assoluta, in quanto già altri produttori hanno proposto modelli simili, ma Scorpion è riuscita sicuramente a proporre un prodotto dal design decisamente accattivante. A nostro avviso, la vista più bella è quella di tre quarti che fa emergere molto bene il disegno formato dal sistema di ritenzione della visiera e la mentoniera. Quest’ultima, si sgancia e aggancia in pochissimi secondi e nella parte frontale è dotata di tre piccole feritoie che, oltre a migliorare l’areazione, contribuiscono alla parte estetica.

La calotta realizzata in Ultra-TCT, mix di fibre sviluppato in esclusiva da Scorpion Sports, offre un’eccellente protezione e, in caso di impatto, un grande assorbimento dell’energia a fronte di un peso che si mantiene contenuto. Proprio per ottimizzare il peso e le dimensioni del casco in funzione della taglia scelta, la calotta viene prodotta in due differenti misure che coprono, rispettivamente, le taglie XS-L  e  XL-XXL

La visiera del Covert-X non è amplissima (è la classica mezza visiera da casco jet), ma anche con la mentoniera installata offre una buona visibilità. Inoltre, per garantire una maggiore possibilità di personalizzazione, agli utenti viene fornita di serie (oltre alla versone trasparente) anche una seconda visiera di colore grigio scuro (visibile nelle foto) che rende il casco decisamente più “aggressivo”.

Per gli interni, completamente asportabili e lavabili, Scorpion si affida al tessuto KwikWickIII, dolce e gradevole al tatto, ma soprattutto traspirante, anallergico e con proprietà antibatteriche. Mantiene sia la testa, sia il viso asciutti e freschi anche in presenza di temperature elevate o alti valori di umidità. Essendo Covert-X un casco dalla duplice anima, il sistema di areazione è stato studiato di conseguenza e prevede (oltre a quelle presenti sulla mentoniera removibile) due prese d’aria regolabili sulla parte superiore della calotta – facilmente utilizzabili anche con i guanti – capaci di ottimizzare e massimizzare il flusso all’interno. Il deflettore nasale, fornito di serie, riduce infine i rischi di appannamento.

ScorpionSession24212

Naturalmente, non trattandosi di un casco racing, il sistema di chiusura prevede il cinturino a sgancio rapido con regolazione micrometrica. Da segnalare che, come altri caschi della gamma Scorpion, anche Covert-X è predisposto per ospitare gli altoparlanti nel caso si decidesse di utilizzare un sistema di comunicazione bluetooth.

Come accennato in apertura, il casco è omologato jet (J) oltre a godere di una garanzia di 5 anni e di un peso nella taglia M di circa 1.135 grammi.

Disponibile sia in tinta unita (Nero Opaco, Titanio Opaco, Grigio Cemento Opaco) che in due diverse grafiche (WALL e XBORG), Covert-X è in vendita rispettivamente ai seguenti prezzi: 279,90 (IVA compresa) e 299,90 (IVA compresa).

Per maggiori informazioni: italia@scorpionsports.eu

About Author

Giorgio Papetti

Sorry no comment yet.

Leave a Comment