Menu
20200806_143901

Test in pista con la tuta MKGP MTech, promossa a pieni voti!

Wheelup propone come esclusiva nei suoi negozi un capo tecnico professionale, e con un ottimo rapporto qualità/prezzo, destinato a chi cerca una soluzione per proteggersi in strada e in pista.

La tuta in pelle intera MKGP marcata MTECH (marchio del gruppo Wheelup), offre un livello di protezione 2, con un prezzo di listino di 469,90 euro; abbinabile anche con i guanti della stessa marca e modello omologati con normativa EN 13594:2015 a 119,00 euro.

IMG_4209

Descrizione Tecnica costruttiva

La tuta viene realizzata in pelle bovina da 1,2-1,3 mm di spessore, con cuciture doppie rinforzate e realizzate con il processo denominato Safety Seams, esternamente le protezioni sono in materiale plastico su spalle, ginocchia e gomiti (con slider). internamente le protezioni sono omologate Liv. 2.

Nel dettaglio costruttivo, oltre alla pelle, sono presenti inserti in Polystretch elasticizzato su collo, petto, giro manica, braccia, inguine e polpaccio. Questo permette un miglior comfort di adattamento alle diverse corporature, oltre a facilitare i movimenti durante la guida. nelle zone di possibile contatto con la pelle, Polsi, caviglie e collo, sono presenti zone in materiale neoprene. La vestibilità viene garantita anche dalla pelle cucita a soffietto nelle aree di scapole, fianchi,vita e dietro le ginocchia. il risultato complessivo consente alla tuta di avere molte zone di adattamento, non solo per la fisionomia del rider, rendendo il capo davvero comodo in ogni situazione.

20200806_143901

Internamente troviamo una fodera rimovibile, in poliestere forato e Lycra, che permette di essere facilmente rimossa per una facile pulizia. Un plus da considerare per chi spesso guida in condizioni di caldo estremo come la pista.

Il reparto protezioni si articola in tre tipologie. partendo dall’esterno, troviamo  dei cuscinetti imbottiti in PE antishock sul petto, braccia, fianchi e coccige. La seconda riguarda le protezioni ergonomiche esterne ECS sulle spalle e ginocchia in TPU e PU e modulare, con sliders intercambiabili, sui gomiti.  Infine le imbottiture interne antishock in PE sui fianchi e braccia.

20200806_143857

La certificazioni per quelle di spalle, gomiti, ginocchia sono CE En1621-1:2012 Liv. 2 Protecno-it standard. Previste anche due predisposizioni per il back Alike® Esatech Evo Liv.2 Protecno-it standard sulla schiena, e il chest Alike® Prosoft Liv.1 EN14021:2003 Protecno-it standard sul petto, con C-System di aggancio.

20200806_143850 20200806_143701

La vestibilità come già detto è garantita da materiali elasticizzati, e da soffietti. a questi si aggiungono una zip sul polpaccio per ampliare la circonferenza, oltre a quella di chiusura solita. Pelle forata su zona anteriore, gambe polpacci e sulla “gobba”, per favorire la traspirazione sia in ingresso che uscita aria. La chiusura polsi realizzata con zip Flat Look autobloccante, infine si ha una piccola tasca interna.

I guanti portano la certificazione EN 13594:2015 ,  mentre il materiale è pelle di vitello, più morbida, per assecondare meglio i movimenti delle mani. Le protezioni sulle nocche, dorso e falangi sono in carbonio, quella sull’esterno del palmo in TPU, realizzata in tecnologia Morphoshape per dare una forma più maturale al profilo della mano. Troviamo un ultima zona di protezione rigida in TPU sul manicotto che protegge il polso, con doppio flap e velcro per la regolazione della chiusura.

20200806_143502 20200806_143522

Sulle dita troviamo gli inserti in PU ergonomici sulla punta delle dita, un doppio inserto ergonomico in Tpu sull’esterno mignolo e alla base del pollice. Il palmo ha un’imbottitura in Micro-iniezione, oltre al doppio strato di pelle, presente anche sul mignolo e parte superiore delle dita.

20200806_143535 20200806_143456
Troviamo inoltre che il Ponte è staccato sul dorso, e inserti in pelle elasticizzata alla base delle dita per migliorare il comfort e non fare resistenza sui movimenti durante l’utilizzo. Non manca un cinturino stringi polso anti-scalzamento protetto da flap in pelle. durabilità maggiorata con i rinforzi palmo e dita in microfibra multi-grip.
Massima traspirabilità garantita sia dalle forchette interno dita in pelle forata, dalla base delle dita in Polystretch e internamente una fodera leggera traspirante.

Per tuta e guanti , le colorazioni sono in comune e partono da una base sempre uguale, ovvero bianco nero, e si differenziano per  una livrea supplementare giallo fluo, rosso fluo e bianco.

IMG_4672

TEST

La prima impressione che ci viene data dal capo tra le mani oltre che di una qualità molto curata, è di un peso non leggerissimo, ma dopotutto non stiamo parlando di un “canguro”. tante le protezioni e tutte partecipano al peso, nulla che ci lasci pensare a un fuori standard. La calzata è facilitata dall’imbottitura interna, ma avere un bel sotto-tuta tecnico è un must irrinunciabile.
Ho trovato un po’ scomode le protezioni interne sulle spalle, che risultano esterne all’imbottitura, e possono muoversi complicando un po’ l’inserimento delle braccia, nulla che no nsi possa “aggiustare” se questo accade, basterà riposizionarle correttamente prima di calzare definitivamente la parte superiore.

Indossata, la comodità è notevole, io che non sono più un fuscello da tempo, trovo fin da subito una comfort eccellente, senza punti di “blocco” o zone troppo strette, e vi posso garantire che non è sempre facile al primo colpo. l’esperienza insegna che le tute tendono a cedere nei punti in pelle per calzare in modo più preciso, specie quelle su misura, chiedendo al pilota un po’ di tempo di deformazione.
in questo caso, non è necessario, e lo studio fatto sembra avere dato i suoi frutti su una corporatura diciamo standard come la mia. Anche i guanti si rivelano comodi e molto protettivi, la sensibilità sulla dita è ottima, anche in presenza del rinforzo di protezione. alla prova della “leva” permettono di sentire benissimo il grip e avere il feeling anche su leve e bottoni della moto.

Per lo scudo abbiamo replicato quello di Alike, con un Esatech di Zandonà (li produce per la stessa Wheelup), risultando comodo come già potuto testare nel passato.

Durante la guida mi sono divertito e non ho minimamente sofferto, in primis perché tutti gli spostamenti sulla moto sono stati sempre facili, la tuta non mi ha mai dato fastidio e la traspirabilità alla guida della moto ha funzionato egregiamente. Secondariamente perché il pacchetto tuta e guanti mi ha dato una sensazione di ottima calzata e buona traspirabilità durante il senso di marcia, ovvio tranne che durante il turno di pista che ahimé era a 40°C e nemmeno scalzo sarei stato “fresco”.
Ogni singolo elemento mi ha convinto, e se ripenso sia al prezzo del capo e che è supportato da una catena di negozi e un’azienda italiana ben presente sul territorio, mi lascia con il sorriso ogni volta.

parliamo di prezzo, e di aspettative. Oggi come per altri capi Wheelup, il prezzo è un punto di forza eccezionale, e spesso la gente pensa che sia dovuto ad una qualità ridotta. mi spiace contraddire appieno questo pensiero. La tuta MKGP è davvero un prodotto bellissimo, e chi la compra non deve pagare lo scotto di diritti e sponsorizzazioni impegnative, come accade per i grandi marchi.

Il vantaggio di poter andare in un negozio Wheelup, toccarla con mano, provarla in più taglie e comprarla senza dubbi, è un valore davvero importante. consiglio davvero di fare questo sacrificio (provare una tuta in camerino per chi lo ha già fatto sa cosa vuol dire). Chi sta cercando un articolo da pista, o per le sue uscite sportivissime non deve lasciarsi perdere questa occasione, lasciando stare capi fatti con certificazioni “promesse” e vendute in internet a prezzi a volte troppo convenienti.

PRO

Prezzo

Vestibilità

Qualità dei materiali e protezioni

CONTRO

Colorazioni limitate

TUTA MKGP Taglie dalla 44 alla 60 Prezzo 469,90 euro
GUANTI MKGP Taglie dalla S all XXXL Prezzo 119,o0 euro

Colorazioni Disponibili Bianco/Nero/Rosso Fluo, Bianco/Nero/Giallo Fluo, Bianco/Nero/Bianco

About Author

Gianluca Villa

Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato quasi 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment