Menu
_DSC1440

World SBK Imola Gara 1 Vince Rea

Dal nostro inviato Daniele Grazi

Jonathan Rea torna a vincere e sale sul gradino più alto del podio in occasione di Gara 1 del Pirelli Italian Round. Dopo aver fatto un’ottima partenza, il campione del mondo è riuscito a superare Chaz Davies all’uscita del Tamburello, ma poco dopo, alla curva Acqua Minerali, Davies è stato costretto al ritiro a causa di un problema tecnico permettendo a Rea di scappare e aBautista di passare in seconda posizione. La fine del primo giro vede Rea e Bautista al comando della corsa seguiti da Tom Sykes e da Michael van der Mark che nonostante sia scattato dall’ottava casella ed era già in quarta posizione, dietro di lui compagno di squadra Alex Lowes mentre Leon Haslam era sesto. Toprak Razgatlioglu è stato uno dei migliori piloti al via ed è riuscito ad agganciarsi al gruppo di testa. Mentre Rea si avvicinava alla sua prima vittoria stagionale, lo spagnolo confermava la sua seconda posizione mentre alle sue spalle Razgatlioglu si stava aggiudicando il suo terzo podio nel WorldSBK. Van der Mark è rimasto in quarta posizione davanti a Leon Haslam e Marco Melandri che è riuscito a migliorarsi in gara piazzandosi davanti ad Alex Lowes e a Michael Ruben Rinaldi ottavo al traguardo. Buono il risultato della wildcard Lorenzo Zanett nono seguito da Markus Reiterberger. Fuori dalla top 10 Jordi Torres, il sostituto di Eugene Laverty, Tommy Bridewell, Hector Barbera, Ryuichi Kiyonari e Alessandro Delbianco.
Questa è la 72esima vittoria per Rea nel WorldSBK e la numero 128 per la Kawasaki in questo campionato.

About Author

Daniele Grazi

Nato nel 1985 in provincia di Siena, seguo costantemente il mondo delle due ruote fin da bambino con una grande passione per le corse grazie alle gare di Mick Doohan e Carl Fogarty.  I primo approccio vero con la fotografia sportiva avviene nel 2010, per poi riuscire ad ottenere i primi accrediti qualche anno dopo. Nel 2017 seguirò tutte le tappe Europee del Mondiale Superbike per Wheelmag Italia.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment