Menu
Il leader del Mondiale 2019

WSBK: Bautista suona la nona sinfonia

Alvaro Bautista imbattibile sono 9 su 9,
la Ducati in fuga nel mondiale.
Sono 39 i punti che Rea deve recuperare

La terza prova del Mondiale Superbike, ha confermato il dominio dello spagnolo Alvaro Bautista (Ducati), che ha messo a segno la terza tripletta consecutiva e allungato in classifica +39 punti sul quattro volte  campione del mondo Jonathan Rea (Kawasaki).

GARA1
Ancora una piazza d’onore per Jonathan Rea, che nulla ha potuto contro lo strapotere della Panigale V4 R dello spagnolo Bautista.  Primo podio stagionale per Chaz Davies, autore di una bella prova ma il distacco dal compagno di scuderia è ancora troppo elevato.
Bautista ha girato un secondo e mezzo più veloce dei suoi inseguitori, volando indisturbato fino al traguardo. Grande bagarre per il secondo posto tra il nordirlandese Rea e il gallese Davies. I nostri portacolori: 12esimo Michael Ruben Rinaldi (Ducati) e 13esimo un deluso Marco Melandri (Yamaha).

SUPERPOLE RACE
Lo spagnolo portacolori della Ducati, è scattato in maniera impeccabile al via dei 10 giri della gara sprint, una volta preso il comando ha salutato i suoi rivali. Alle sue spalle una lotta, senza esclusione di colpi, per la piazza d’onore con Jonathan Rea (Kawasaki) che ha avuto la meglio nei confronti del britannico Alex Lowes (Yamaha).
Su questa pista, Marco Melandri e la sua Yamaha hanno fatto una fatica enorme, +19″4 solamente 11esimo, Alessandro Delbianco (Honda) +43″3 ha chiuso in 14esima posizione, si è conclusa già alla prima curva la prova di Michael Ruben Rinaldi (Ducati) dopo un contatto con Michael Van der Mark (Yamaha).

Il leader del Mondiale 2019

Alvaro Bautista, in sella alla Panigale V4 R, ha trionfato nel GP di Aragon 2019 (fonte Shutterstock.com)

GARA2
Il 34enne iberico ha dominato in lungo e in largo, centrando la nona vittoria consecutiva. Bautista si è dimostrato nettamente superiore al resto della concorrenza al MotorLand,  grazie ad un passo gara migliore ha inflitto distacchi abissali. Solamente all’ultimo giro il britannico della Kawasaki è riuscito a vincere il duello per la piazza d’onore con il portacolori Ducati Chaz Davies.
Michael Ruben Rinaldi è stato il migliore degli italiani in nona posizione +19″329 da Bautista, il ravennate Marco Melandri ha chiuso 11esimo a +20″ un weekend da dimenticare in fretta.

CLASSIFICA MONDIALE 2019
1° Alvaro BAUTISTA p.ti 186 Ducati
2° Jonathan REA p.ti 147 Kawasaki
3° Alex LOWES p.ti 100 Yamaha
4° Michael VAN DER MARK p.ti 79 Yamaha
5° Leon HASLAM p.ti 74 Kawasaki
6° Marco MELANDRI p.ti 63 Yamaha
7° Chaz DAVIES p.ti 56 Ducati
8° Sandro CORTESE p.ti 56 Yamaha
9° Tom SYKES p.ti 39 Bmw
10° Jordi Torres p.ti 35 Kawasaki

Appuntamento ad Assen il 13 e 14 aprile per il GP d’Olanda

 

About Author

Valerio Origo

Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment