CONTINENTAL ULTRACONTACT PROVA SU STRADA (primo contatto)

Continental Ultracontact il Pneumatico stradale estivo della casa tedesca, imprinting votato alla sicurezza e alla resa chilometrica, destinato agli automobilisti che hanno lunghe percorrenze e vogliono affrontare senza problemi anche condizioni climatiche non ottimali.

Montate su una Alfa Romeo Giulia, le abbiamo portate in test dall’autostrada fino ai percorsi più tortuosi di montagna, con qualche temporale improvviso che in questa stagione non è facile incontrare.

IMG_3769

CARATTERISTICHE

Continental presenta questo pneumatico, con una dichiarata evoluzione nella sicurezza, la percorrenza chilometrica e la robustezza di costruzione, grazie alla nuova mescola denominata YellowChili. Se una gomma è destinata a viaggiare, uno degli aspetti che sicuramente fanno peso sarà quindi la resa in chilometri, che per l’utente finale si traduce in minor costi di gestione. per la rumorosità, Continental dichiara nella misura usata un 69dB, attestando il suo grado alla B, un aspetto leggermente migliorabile. Sicuramente è un buon risultato che non farà storcere il naso a chi lo sceglierà per la propria autovettura. Continental ha puntato molto più sulle aree di comfort in fatto di sicurezza più di quella sonora.

 

SICUREZZA

La carcassa è la parte che innalza questo valore, a detta di Continental la robustezza inserita in questo elemento permette di resistere maggiormente, la UltraShield permetterà di guidare più sicuri anche in condizioni più limite delle normali supportate dai precedenti modelli.

Molte delle misure del nuovo UltraContact sono dotate del bordo in gomma a protezione del cerchio, che contribuisce a proteggere l’area inferiore del fianco.

 

UNA MESCOLA YELLOWCHILI votata alla resistenza

 

Come detto in precedenza, il risultato di una carcassa più rigida si associa a una nuova mescola con elevate caratteristiche di robustezza denominata YellowChili che contiene una speciale struttura di polimeri sintetici a matrice flessibile che, grazie a una connessione molto forte, consente una minore abrasione. La sua formulazione permette un’aderenza ottimale alle irregolarità del manto stradale, necessaria a garantire precisione di sterzo, aderenza in accelerazione longitudinale e spazi di frenata ridotti. Continental punta molto sul fatto che questa nuova ricetta allunga la vita delle gomme, portando questo aspetto come punta di diamante del modello in prova.

 

IMG_3817

IL BATTISTRADA

 

In questo settore possiamo dire che l’Ultracontact ha davvero ottenuto ottimi risultati nel test, e qualche promessa che non possiamo realmente testare.

In condizioni di bagnato, il disegno specifico degli intagli, permette una rapida evacuazione dell’acqua, garantendo un ottimo grip contrastando l’effetto di acquaplaning.

Un elevato numero di lamelle oblique a profilo smussato che garantiscono uno scarico dell’acqua dalla superficie di contatto verso le scanalature del battistrada e poi verso le spalle. L’innovativa angolazione di queste lamelle (denominate “bevel-sipe”) accelera la rimozione dell’acqua, ottimizzando gli spazi di frenata sul bagnato.

Il nuovo disegno è pensato per massimizzare la durata dello pneumatico. La combinazione di un elevato numero di lamelle con robuste nervature garantiscono rigidità, stabilità e un’uniforme pressione su tutta la superficie di contatto.

 

NUOVE GRAFICHE, UN LOOK MAGGIORMENTE RICONOSCIBILE

Il fianco, anch’esso di nuova concezione, mostra per la prima volta il nuovo layout a quattro aree, caratteristico delle future generazioni di pneumatici Continental. La specifica della dimensione è chiaramente visibile così come il nome del prodotto. Il logo Continental è presente due volte sul fianco. Completano il look elementi grafici che richiamano l’elevata qualità del prodotto, frutto della ricerca tecnologica Continental. Il nome del nuovo prodotto è visibile anche nelle scanalature del battistrada.

 

CONCLUSIONI

 

Lo pneumatico CONTINENTAL ULTRACONTACT rientra nella categoria premiun, votato alla durabilità e alla sicurezza, lo rendono ottimo per i più esigenti.

Sul bagnato conferma le promesse fatte, dando precisione e grip anche nei momenti più difficili di una curva, senza esagerare consentirà di avere un ottimo comfort scaricando la tensione di chi deve affrontare momenti difficili causa maltempo..

Handling ottimale, ma la rumorosità non è l’aspetto più convincente di questo prodotto, per chi guida a finestrini abbassati senza radio non sarà un ottimo sottofondo, mentre per i più questo brusio verrà completamente annullato con pochi sforzi. Tenace e ben costruito non siamo riusciti a “romperlo” anche perché le misure 225/50 R17, concedevano abbastanza spessore della spalla alla gomma.

I bordi più intagliati favoriscono la presa anche in curva, su terreni scivolosi, sacrificando un po’ la guida molto sportiva, ma questo pneumatico è più turistico del fratello SPORTCONTACT.

IMG_3820

VALUTAZIONE

 

Tenuta Asciutto ⊕⊕⊕⊕

Tenuta Bagnato ⊕⊕⊕⊕

Silenziosità ⊕⊕⊕

Durata ⊕⊕⊕⊕

Consumi Carburante ⊕⊕⊕⊕

 

MISURE DISPONIBILI

Da RAGGIO 14″ 155/65 fino a RAGGIO 195/55, consigliamo di consultare la tabella presente sul sito https://www.continental-pneumatici.it/ per codici velocità e misure corrette per la propria autovettura.

 

About Gianluca Villa 647 Articles
Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato oltre 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*