Maggiora Park, KTM e Scott: il futuro dello sport sostenibile

Metti insieme uno storico circuito off road come il Maggiora Park e due top player come KTM e Scott e otterrai quello che rappresenta il futuro dello sport sostenibile, ovvero zero rumore ed emissioni, nessuna presenza di sostanze infiammabili o inquinanti, pura gioia di correre

E’ dalla felice intuizione di Paolo Schneider e Stefano Avandero, che hanno acquisito il Park nel 2011, che nasce questo nuovo concetto di “luogo dei divertimenti su due ruote”, non più legato in esclusiva al concetto tradizionale di motore a scoppio ma che si evolve verso nuovi paradigmi di divertimento su due ruote.

Ecco il servizio su Maggiora Park che avevamo girato la scorsa estate

Ed è proprio in questa evoluzione che si inseriscono due fra le aziende top di questo mercato, KTM e Scott, la prima con la sua Freeride-E, vera e propria fun bike a motore elettrico, la seconda con una completa gamma di MTB sia tradizionali che a pedalata assistista.

Proprio per saggiare le possibilità offerte da questo connubio nelle scorse settimane è stata organizzata una “gara” amichevole fra giornalisti, una formula a coppie con crossista sulla Freeride-E affiancato da “pedalatore” su ebike Scott.

maggiora_192

Nelle varie sessioni si sono quindi alternati 4 concorrenti in MTB e 4 in moto, con passaggio dei primi due alle fasi finali che si sono svolte sotto forma di vera e propria staffetta bici-moto. Hanno concluso ai primi posti dei veri professionisti del manubrio, noi, amatori della domenica, ci siamo accontentanti di un terzo posto nella nostra batteria.

Quello che, al di là della divertente giornata passata insieme, è emerso consiste nella sempre maggior competitività di questi mezzi, in grado di far divertire sia il pro che l’amatore. Le ebike Scott sono ormai degli oggetti di pregio, dove il peso di batteria e motore sono quasi inavvertibili, con componentistica di altissimo livello. MTB che consentono di divertirsi anche su pendenza di un certo rilievo con uno sforzo che, a dispetto di quello che si pensa, è comunque presente e importante. Ecco, con una ebike vince comunque chi è più bravo e forte, si fa una fatica anche notevole andando più veloci e con maggior accelerazione in tutte le situazioni. Inoltre la nuova gommatura 720 Plus consente una trazione e una tenuta di strada su fango e terra smossa da fat bike pur con un peso e dimensione della gomma limitati.

maggiora_110 maggiora_030 maggiora_015 maggiora_009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le KTM Freeride-E evidenziano gli stessi pregi: rumore ridotto al minimo, quasi esenti da manutenzione, divertimento allo stato puro senza inquinare. Disponibile in due versioni, Cross E-SX pensata e realizzata per le condizioni più estreme e un uso più sportivo ed Enduro omologato E-XC, adatta anche all’uso stradale. Le Freeride-E sono equipaggiate con un motore elettrico in grado di sviluppare 11KW di potenza – con picco massimo 16KW – e una coppia praticamente immediata.

maggiora_023 maggiora_020 maggiora_099

 

 

 

 

 

 

 

Tornando al nostro titolo è evidente, soprattutto all’estero, che nelle aree sempre più urbanizzate c’è sempre meno spazio per gli sport motoristici, che vivono questa crisi non in quanto tali ma per le ripercussioni che portano a coloro che abitano sempre più vicino a questi impianti, vedi l’esempio di Imola o di Monza. Iniziare a creare decine di questi Park, all’estero hanno già iniziato, dotandoli di percorsi fuoristrada ma anche stradali, concedendo in noleggio mezzi come le ebike Scott, Ktm Freeride ma anche della Tesla S, perché no, consentirebbe di riavvicinare questi sport alla gente senza quel “contorno” che oggi viene sempre più considerato “antiecologista”.

Come disse qualcuno, “il futuro è già arrivato”.

About Gianluca Zanelotto 892 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*