Menu
iron883_002

883 Iron 2015 : l’oscuro fascino

Si Rinnova uno dei modelli più conosciuti della casa di Milwaukee, rivisti molti dettagli come sospensioni, ruote e seduta, a renderla ancora più attraente per gli amanti del Dark Custom, una modello che strizza l’occhiolino al gentil sesso.

Indubbiamente il suo stile “oscuro” piace, come piace il fatto che è una moto praticamente “IRON” di nome e di fatto, senza molte plastiche e pensata per durare nel tempo.

Lo stile ha quasi 60 anni!

iron883_001

La Sportster nasce nel 57’ e ne ha fatta tanta di strada, il suo look oggi si identifica sempre nel bellissimo serbatoio “Peanut”, che curva morbido verso la sella pilota, arrivando a contenere fino a 12,5 litri, dei quali tre e mezzo di riserva. Il manubrio nero stile DRAG, associato alla sella monoposto bassa, solo 775mm da terra, porta ad inclinarsi un po’ in avanti. Con la verniciatura, curatissima come sempre su un Harley, e la finitura nera di tutto il metallo visibile, si ottiene un effetto di stile unico. Anche il posteriore è minimale, le luci fanno da stop e posizione oltre a incorporare le frecce, l’avantreno con la sua forcella classica e il faro tondo seguono lo stile classic del modello.

HDR_senza titolo11

Il motore è il collaudato 883ccm bicilindrico “Evolution” raffreddato ad aria, gestito dall’iniezione elettronica sequenziale. Grazie alle cinque le marce, abbastanza lunghe, riesce senza problemi a percorrere i 20km/l. (dichiarati 21,7). Il cambio è duro ma preciso, la spinta sempre dolce, anche troppo, con i suoi 71Nm di coppia a 3,750, tira un po’ scalciando sotto i 2000, per poi essere in affanno oltre i 4500 tanto da consigliare il cambio marcia. Per chi vuole un indice di prestazione a 4250 giri circa siamo a 130km/h.


La ciclistica è ottimale, penso sia la migliore HD in quanto a maneggevolezza e precisione di manovra abbia mai provato. I bellissimi cerchi a nove razze in alluminio pressofuso con piccoli fregi, trovano una 19” davanti su gomma 100/90, ottima nel dare stabilità e facilità di piega, il posteriore su 180/80 R16 aiuta molto gli ammortizzatori e, insieme, assorbono bene le asperità della strada. All’anteriore la forcella lavora discretamente bene, anche se la corsa come sul posteriore è ancora troppo corta, facile incappare in qualche fine corsa se si chiede troppo. La poca luce a terra, solo 30°, consiglia di ridurre la velocità di curva per non limare ogni cosa, anche se si potrebbe andare in sicurezza ben oltre questo limite.

HDR_senza titolo10iron883_012

Il reparto freni, arricchito dall’ABS di serie, porta un livello superiore di sicurezza, soprattutto su una moto con monodisco all’avantreno, con i suoi significativi 256kg in ordine di marcia da fermare. Ho invitato la frenata un paio di volte al bloccaggio, sempre tutto sotto controllo e i tempi di arresto sono stati molto buoni.

C’è ancora chi pensa che una Harley sia sempre vecchio stile, smentiamoli pure, l’elettronica è presente in quasi tutte le parti di questa IRON.  Abbiamo già parlato di ABS e di iniezione elettronica sequenziale, ora guardiamo il cockpit. A prima vista sembra un semplice tachimetro analogico, ma se guardiamo in basso c’è un piccolo riquadro digitale, dove, grazie alla pressione del tasto trip sulla sinistra del manubrio, scorriamo le informazioni dei km totali, parziali 1 e 2, marcia inserita e giri motori nonché l’orario. Anche in questo modello le frecce con i soliti tasti uno per parte del manubrio, si disattivano a curva avvenuta. Le chiavi non ci sono, salvo per il bloccasterzo, tutto avviene tramite il trasponder che attiva anche l’immobilizer con sirena.

iron883_019

A conti fatti La 883 IRON 2016 ci è piaciuta, una moto Easy rider, facile al punto giusto anche come prima moto. Prenderla per un test vi lascerà davvero soddisfatti, credetemi. Sarà poi vostra cura una volta acquistata sfogliare il nuovo catalogo parti e accessori 2016 appena rilasciato per arricchirla e personalizzarla sul vostro stile.

LA Harley Davidson 883 IRON 2016 è disponibile nelle seguenti versioni

Colore 10.200,00 €
Hard Candy Custom +300,00 €

Ringraziamo gli sponsor tecnici della prova

Harley Davidson Moto e Casco
Giacca Alpinestars Cape Town Air Drystar
Guanti KLAN Excess Poi-i

LA SCHEDA

DIMENSIONI

Lunghezza (mm) 2,250 mm

Altezza sella senza carico (mm) 775 mm

Luce a terra (mm) 140 mm

Inclinazione cannotto sterzo (°) 26

Avancorsa (mm) 117 mm

Interasse (mm) 1,515 mm

Pneumatico anteriore 100/90B19 57H

Pneumatico posteriore 150/80B16 77H

Capacità serbatoio carburante (l) 12.5 l

Capacità carter olio (l) 2.6 l

Peso a secco (kg) 247 kg

Peso in ordine di marcia (kg) 256 kg

MOTORE

Motore Evolution®, raffreddato ad aria

Alesaggio (mm) 76.2 mm

Corsa (mm) 96.8 mm

Cilindrata (cc) 883 cc

Rapporto di compressione 9:01

Sistema di alimentazione Iniezione elettronica sequenziale (ESPFI)

TRASMISSIONE

Trasmissione primaria Catena, rapporto 34/57

Rapporto di trasmissione – 1^ 10.41

Rapporto di trasmissione – 2^ 7.436

Rapporto di trasmissione – 3^ 5.531

Rapporto di trasmissione – 4^ 4.584

Rapporto di trasmissione – 5^ 3.931

CHASSIS

Impianto di scarico Scarichi “Shorty” gemellati sfalsati cromati

Cerchio anteriore  8Cerchi neri a 9 razze in alluminio pressofuso con dettagli lavorati

Cerchio posteriore Cerchi neri a 9 razze in alluminio pressofuso con dettagli lavorati

Freni Anteriore a 2 pistoncini; posteriore a 2 pistoncini

PERFORMANCE

Coppia Motore – Normativa EEC/95/1

Coppia motore (Nm) 71 Nm

Coppia motore (giri) 3,750

Angolo di inclinazione, dx (°) 29

Angolo di inclinazione, sx (°) 30

Consumo carburante percorso misto 4.6 l/100 km

About Author

Gianluca Villa

Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato quasi 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment