Menu
motocross-Cairoli-Toni-origo-v-1024x682

Motocross: Cairoli c’è, mondiale riaperto!

L’appuntamento di Ottobiano (Italia) ha regalato 50 punti fondamentali a Tony Cairoli. Il pilota di Patti non sbagliato e ha approfittato nel migliore dei modi dell’assenza di Jeffrey Herlings per infortunio, guadagnando 50 punti sull’orange ed ora la distanza è di solo 12 lunghezze.

RUN1
Sostanzialmente è durata pochi secondi, Tony Cairoli nonostante partisse dalla settima posizione, ha preso subito il comando arrivando per primo all’holeshot, da quel momento ha preso il comando e, giro dopo giro, ha allungato il suo margine a suon di giri veloci (1’40″411 contro 1’41″4 degli inseguitori) aggiudicandosi gara1 in scioltezza.
Il nove volte campione del mondo ha vinto con il tempo globale di 34’04″005, lasciando il belga Clement Desalle (Kawasaki) a 11″624, mentre al terzo posto si è classificato il britannico Max Anstie (Husqvarna) a 21″192. In quarta e quinta posizione si sono piazzati i francesi Gautier Paulin (Husqvarna) e Romain Febvre (Yamaha) che, dopo essere partito in pole position, ed essere rimasto per diversi giri in seconda posizione, è crollato chiudendo a 33″700. Il francese Benoit Paturel (Ktm), ha chiuso la sua prova già nel corso del primo giro.
Prestazione positiva del nostro Alessandro Lupino (Kawasaki) che ha terminato in 11esima posizione. Gli altri italiani: Ivo Monticelli (Yamaha) 15esimo, Stefano Zecchina (Yamaha) 26esimo, mentre Simone Croci 28esimo a due giri.

Tony Cairoli, in sella alla Ktm, vincitore del GP Lombardia della Mxgp

Tony Cairoli, in sella alla Ktm, vincitore del GP Lombardia della Mxgp

RUN2
Iniziata nel migliore dei modi per TC222, subito in vetta a precedere il belga Kevin Strijbos (Ktm) e lo sloveno Tim Gajser (Honda). Il siciliano ha imposto un ritmo indiavolato e quando la manche sembra non avere storia, Tony ha regalato un brivido ai suoi tifosi, una disattenzione è stata sufficiente per finire a terra, perdendo il comando della gara solo provvisoriamente. Senza problemi e con irrisoria facilità, l’alfiere della Ktm guadagnava giro dopo giro rispetto a Gajser e Strijbos, venendo prima raggiunti e poi  “sverniciati” con autorità.
Le ultime tornate sono state una cavalcata trionfale per Cairoli  che ha così centrato il suo obiettivo. Solo ventesimo all’arrivo il belga Clement Desalle (Kawasaki) per una caduta.
In chiave italiana, 12° posto per Alessandro Lupino (Kawasaki), Simone Zecchina (Yamaha) 23esimo, Simone Croci (Ktm) 25esimo e Ivo Monticelli (Yamaha) 28esimo.

CLASSIFICA MONDIALE 2018 MXGP 
1° Herlings J. NED Ktm p.ti 486
2° Cairoli A. ITA Ktm p.ti 474 
3° Desalle C. BEL Kawasaki p.ti 374
4° Febvre R. FRA Yamaha p.ti 354
5° Paulin G. FRA Husqvarna p.ti 334
6° Gajser T. SLO Honda p.ti 332
7° Coldenhoff G. NED Ktm p.ti 289
8° Seewer J. SUI Yamaha p.ti 255
9° Van Horebeek J. BEL Yamaha p.ti 240
10° Nagl M. GER Tm p.ti 203

MX2

Il lettone Pauls Jonass, leader della classifica iridata della MX2

Il lettone Pauls Jonass, leader della classifica iridata della MX2

La lotta al vertice del campionato si fa sempre più accesa, lo spagnolo Jorge Prado si è aggiudicato il Gran Premio di Lombardia 2018 di Ottobiano della MX2 e si è portato a sole nove lunghezze dal leader Pauls Jonass.
In Gara1 vittoria dello statunitennse Thomas Covington (Husqvarna) con il tempo di 34’46″265, ha preceduto lo spagnolo Jorge Prado (KTM) a 5″820 mentre il lettone Pauls Jonass (KTM) ha chiuso al terzo posto a 9″170.
In casa Italia: 13esimo Michele Cervellin (Yamaha), 17esimo Simone Furlotti (Yamaha), 18esimo Morgan Lesiardo (KTM), 24esimo Edoardo Bersanelli (Yamaha), 26esimo Samuele Bernardini (TM).
In Gara2, è stato lo stesso Jorge Prado a passare per primo sotto la bandiera a scacchi, il giovanissimo portacolori della Ktm ha chiuso con il tempo complessivo di 35’11″237, davanti a Thomas Kjer Olsen e Pauls Jonass.
I nostri portacolori: 10° Michele Cervellin, 14esimo Morgan Lesiardo, 13esimo Simone Furlotti, 16esimo Samuele Bernardini.

CLASSIFICA MONDIALE 2018 MX2 
1° Jonass P. LAT Ktm p.ti 474
2° Prado J. ESP Ktm p.ti 465
3° Olsen T. DEN Husqvarna p.ti 366
4° Watson B. GBR Yamaha p.ti 339
5° Vlaanderen C. RSA Honda p.ti 286
9° Cervellin M. ITA Yamaha p.ti 206

Prossimo appuntamento il 1° luglio a Pangkal Pinang per il GP dell’Indonesia

About Author

Valerio Origo

Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment