Menu
Lo sloveno

MXGP: GAJSER IN PRESSING SU CAIROLI

Lo sloveno Tim Gajser non ha intenzione di mollare la presa,
ora il distacco in classifica è solamente di 34 punti
Tony Cairoli ha lasciato Agueda con pochi sorrisi e qualche preoccupazione
Lo spagnolo Jorge Prado (Ktm) ha regalato l’ennesima doppietta nella MX2

Lo sloveno della Honda, Tim Gajser nel GP del Portogallo ha centrato la quinta vittoria stagionale, più quattro secondi posto, è ufficialmente il rivale più pericoloso e da non sottovalutare per il nove volte campione del mondo Tony Cairoli. Quest’anno il pilota della Honda, ha dimostrato di saper reagire anche mentalmente, a qualche battuta d’arresto di troppo.
TC222 in terra lusitana ha raccolto solamente, si fa per dire, due secondi posto. Quello che fa riflettere, è che il siciliano solitamente molto freddo e cinico, ha perso il duello nella run1 ed è caduto, mentre era al comando, nella run2. Fortunatamente non c’è troppo tempo per pensare al recente passato, perchè il prossimo weekend saranno nuovamente tutti in pista per il Gran Premio di Francia.

GARA1
Al termine di una manche spettacolare ed incerta fino all’ultimo giro, Tony Cairoli si è dovuto arrendere allo sloveno della Honda Tim Gajser dopo aver condotto a lungo. I due pretendenti al titolo mondiale hanno imposto un ritmo indiavolato sin dai primi giri, non lasciando chance agli avversari e rifilando al terzo classificato, lo svizzero Arnaud Tonus (Yamaha), più di 16″.
Buona prova degli altri italiani: 10mo Alex Lupino (Kawasaki) e 14esimo Ivo Monticelli (Ktm).

Lo sloveno

Lo sloveno Tim Gajser con la Honda del team HRC, si è aggiudicato entrambe le manche del GP del Portogallo

GARA2
Il podio della seconda run è una fotocopia di quello della run1. Tim Gajser ha vinto meritatamente, ha preceduto il nostro Cairoli e lo svizzero Arnaud Tonus (Yamaha). TC222 è caduto, mentre era al comando nella fase calda della manche, così si è dovuto accontentare anche questa volta della piazza d’onore.
I nostri piloti: 14esimo Alex Lupino a +52″292 e 16esimo Ivo Monticelli a +1’00″403. 
Pensando al futuro prossimo, sarà il duello tra Cairoli e Gajser a impreziosire la tappa transalpina nel prossimo fine settimana, la lotta per il successo finale è ormai ristretta solamente a questi due grandi interpreti. Il campione del mondo in carica, l’olandese Jeffrey Herlings ormai fuori dai giochi, ha rimandato ancora il suo rientro alle gare.

Classifica Mondiale MXGP 2019
1°  CAIROLI ANTONIO, Ita (Ktm)  p.ti 285
2°  Gajser Tim, Slo (Honda)  p.ti 251
3° Paulin Gautier, Fra (Yamaha)  p.ti 197
4° Desalle Clement, Bel (Kawasaki) p.ti 175
5°  Jasikonis Arminas, Ltu (Husqvarna)  p.ti 166
13° LUPINO ALESSANDRO, Ita (Kawasaki) p.ti 85
14° MONTICELLI IVO, Ita (Ktm)  p.ti 78
26° BERNARDINI SAMUELE, Ita (Yamaha) p.ti 14

Lo spagnolo Jorge

Il campione del mondo Jorge Prado con la doppietta in Portogallo è il nuovo leader della classifica generale MX2

MX2
Ad Agueda Jorge Prado, con una guida da manuale e una saggezza tattica, ha centrato la quinta doppietta stagionale, questi risultati gli hanno permesso di riconquistare la “tabella rossa” +3 sul danese Olsen nella graduatoria generale.
In gara1 il pilota della Ktm ha preceduto Thomas Olsen (Husqvarna) +3″304 e il belga Jago Geerts (Yamaha) +27″504. La musica non è cambiata in gara2, lo spagnolo sul gradino più alto del podio, davanti al tedesco Henry Jacobi (Kawasaki) +3″912 e all’australiano della Honda Mitchell Evans +5″411.
Nella classifica del GP del Portogallo 15esimo Michele Cervellin (Yamaha) e 22esimo Morgan Lesiardo (Ktm).

Prossimo appuntamento il 26 maggio a Saint Jean d’Angely per il GP di Francia

About Author

Valerio Origo

Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment