Menu
Andreucci2

Peugeot 208 T16 conquistano il MonzaRallyShow 2015

La 208 T16 e la coppia Paolo Andreucci – Anna Andreussi vincono il MonzaRallyShow 2015, categoria R5,
celebrando nel migliore dei modi lo scudetto recentemente conquistato. Nell’ultima uscita stagionale
a bordo della 208 T16 con livrea Tricolore conquistano la loro categoria.
Per Paolo Andreucci e Anna Andreussi la soddisfazione di vincere anche il Masters’ Show, la sfida
spettacolo uno contro uno sul rettilineo dell’autodromo.

Andreucci1
È festa anche per Simone Giordano, il vincitore del Peugeot Competition, il trofeo promozionale
riservato ai piloti privati del Leone, che al debutto da ufficiale sulla 208 T16 si classifica sesto di
categoria.

Andreucci4
Paolo Andreucci: “Un finale perfetto per la nostra stagione. Una vittoria in una gara a cui tutti tenevamo
molto. Il MonzaRallyShow – pur essendo una gara atipica – riesce a coinvolgere il grande pubblico. E’ bello
correre con le tribune piene di tifosi e fa piacere sentire il calore degli spettatori. E’ un ottimo spot
promozionale per la nostra disciplina. In gara abbiamo fatto registrare degli ottimi rilievi cronometrici,
lasciandoci dietro in molte speciali e nella classifica finale molte vetture della categoria WRC. Sono molto
soddisfatto: le regolazioni sulla vettura e la scelta degli pneumatici Pirelli sono state perfette. Archiviamo nel
migliore dei modi il nostro 2015, ora è il momento del riposo e della festa. ”.

Andreucci5
Simone Giordano: “Era il mio secondo anno qui al MonzaRallyShow da ufficiale e sono riuscito a non farmi
prendere troppo dall’emozione. Credo di avere fatto un’ottima gara e sono molto soddisfatto. Speciale dopo
speciale sono riuscito a prendere confidenza con la vettura. Il passaggio dalle due ruote motrici – con cui
corro abitualmente – alle quattro non è stato facile. Ero qui per divertirmi e per godermi il premio del
Competition, ringrazio Peugeot per avermi dato questa opportunità”.

Andreucci3

MonzaRallyShow – Finale categoria R5
1.Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16); 2.Babini-Ciucci (Peugeot 208 T16) a 32.3”; 3. Re-Graziani
(DS3) a 45.9”; 4.Zonzini-Stefanelli (Ford Fiesta) a 1’36”; 5.Tagliani-Silotto (Ford Fiesta) a 3’01”; 6.
Giordano-Scarzello (Peugeot 208 T16) a 3’05”

About Author

Gianluca Zanelotto

Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Ritornato a Motocorse.com nel 2014 ne ho gestito la direzione fino allo scorso dicembre per poi creare, insieme a Giorgio Papetti, il nuovo Wheelsmag Italia. Prossimo ai 50 anni sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure. Con i miei viaggi ho coperto gran parte del sud Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment