Menu

VINS Carbonio e 2 Tempi la moto Italiana

EICMA 2019

VINS Carbonio e 2 Tempi la moto Italiana  che sorprende

All’Eicma 2019 abbiamo avuto l’onore di conoscere gli ideatori di questo progetto completamente italiano, l’idea e il sogno di realizzare una moto fuori dai canoni tradizionali.
Per darvi un idea di cosa sia VINS, riporto una frase che capeggia nel loro sito:
Nell’ottica di ottimizzare ed enfatizzare le novità e le innovazioni tecniche, fedeli alla filosofia Vins che si racchiude nelle parole di Colin Chapman “Simplify, then add lightness”, prende vita una moto ultraleggera in fibra di carbonio, interamente fatta a mano, dove la lavorazione artigianale incontra le più avanzate soluzioni tecnologiche.Le più significative sono l’innovativo motore 2 tempi ad iniezione elettronica, il sistema sospensioni a triangoli sovrapposti, il telaio monoscocca in fibra di carbonio con nodo anteriore integrato e lo studio aerodinamico che sfrutta la posizione inedita del radiatore. 

Una moto costruita per la maggior parte in carbonio e qualche parte in alluminio, la leggerezza è il suo primo punto di forza essendo dichiarati soli 102 kg (competizione) 105 kg (strada) a secco.
Il secondo punto di forza è il motore, un due tempi ad iniezione, pensato e realizzato dalla Vins, la particolarità del motore è il sistema di iniezione dell’olio, fondamentale nel 2 tempi, che riesce a controllare l’esatta quantità di olio necessario nella miscela, in questo modo si contengono le emissioni inquinanti tipiche dei vecchi motori a 2 tempi.

A conferma di questi dati, agli inizi di Dicembre è stata effettuata l’omologazione da strada con la motorizzazione inglese, dove il modello stradale sarà regolarmente immatricolato.

Passiamo ai dati del motore:

Motore Vins 2 tempi, bicilindrico a V di 90°, 2 alberi controrotanti, interamente progettato in sede
Alimentazione iniezione elettronica; brevetto Vins
Cilindrata 249,5 cc Potenza massima 75 cv a 11.700 giri/min
Coppia massima 45 Nm a 11.700 giri/min
Alesaggio per corsa 54×54,5 mm
Cambio 6 marce, estraibile
Frizione multidisco in bagno d’olio
Mono ammortizzatore schema a doppia attuazione di tipo push-rod, regolazioni: compressione, estensione, precarico molla, altezza posteriore
Misure gomme 120/70 -17” – 150/60-17”
Interasse 1.380 mm
Rapporto potenza/peso 0,73 cv/kg (strada), 0,71 cv/kg (competizione)
Avviamento elettrico

Mono scocca in carbonio

 

La ciclistica è molto particolare, perché come dicevamo, la moto è interamente costruita in carbonio e non c’è un telaio tradizionale da moto, ma bensi un monoscocca portante, in pratica le parti che vedete, come il serbatoio, il codino, i fianchetti.. sono un unico pezzo di carbonio e costituisce “carrozzeria portante” della moto.
Le parti in alluminio sono pochissime, le piastre di sterzo sono realizzate dal pieno, come anche le pedane.
Il canotto di sterzo ha un angolo regolabile impostato a 23°, come ogni buona moto da pista.
Un progetto molto ambizioso, che prevede un modello da pista, uno stradale ed uno motorizzato con propulsore elettrico.

 

La EV01, è equipaggiata con motore ed elettronica Zero Motorcycles, ben alloggiato all’interno della monoscocca in carbonio.
I dati essenziali del modello elettrico sono i seguenti:
Motore: Zero motorcycle
Capacità massima ≈14 kWh
Potenza massima >70 cv (52kW)
Coppia massima >150 Nm
Velocità massima ≈200 km/h
Telaio monoscocca in fibra di carbonio
Angolo inclinazione di sterzo 23° regolabile
Monoammortizzatore schema a doppia attuazione di tipo push-rod, regolazioni: compressione, estensione, precarico molla, altezza posteriore
Freni anteriore a doppio disco da 300 mm con pinze e pompa radiali, posteriore monodisco da 220 mm con pinza singola
Misure gomme 120/70 -17” – 160/60-17”
Peso ≤170 kg
Interasse 1.380 mm
Rapporto potenza/peso ≈0,41 cv/kg
Ricarica standard 9,8 ore (100%) – 9,3 ore (95%) con caricatore rapido 2,5 ore (100%) – 2 ore (95%)

Se vi abbiamo suscitato un pò di curiosità per questa fantastica moto, abbiamo realizzato una intervista completa con uno dei soci fondatori di VINS, Vincenzo Mattia, e ideatore del motore 2 tempi ad iniezione, e con Nicola Trentani che si occupa del centro stile di VINS, qui sotto vi lasciamo i link:

Intervista a Vincenzo Mattia

Il Motore della Vins

Lo stile di Vins

 

About Author

Fabio Dotti

Informatico da una vita ed appassionato di Moto e Auto da altrettanti anni. Nei suoi molti Hobbies, c'è la meccanica, ha collaborato con Officine Desmoquattro per un paio di anni, facendo esperienza sulle moto; ma non solo ha cominciato a lavorare con i montaggi video negli anni '90, evolvendosi poi con l'arrivo del montaggio non lineare. Collabora con la scuola di guida sportiva Next Gear e Guida Sicura Urbana (scuola di guida sicura moto); qualche sporadica collaborazione con Max Temporali.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment