Danilo Petrucci sceglie Airoh

A SCUDERIA DI PILOTI AIROH SI ALLARGA: BENVENUTO A DANILO PETRUCCI

Un inizio di anno che promette grandi successi quello di AIROH che oggi annuncia l’entrata di Danilo Petrucci tra i piloti che indosseranno il casco del brand per affrontare il Mondiale Superbike.

Se il buongiorno si vede dal mattino, si può dire che l’anno appena iniziato sarà per AIROH ricco di grandi emozioni. Infatti, l’azienda bergamasca ha il piacere di dare il benvenuto ad un nuovo e importante nome tra i piloti professionisti che indosseranno i suoi caschi.

A partire dai primi giorni del 2024 Danilo Petrucci ha dato ufficialmente il via alla collaborazione con AIROH che lo affiancherà in tutti i suoi appuntamenti del Mondiale Superbike per i prossimi due anni.

«Danilo Petrucci è uno dei piloti di grande talento all’interno dei paddock internazionali. I suoi valori, la dedizione e il forte impegno a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi rispecchiano in pieno quelli della nostra azienda – ha dichiarato Antonio Locatelli, CEO di AIROH – Siamo molto orgogliosi di questa nuova collaborazione, e ancora di più di poter scendere in pista con Danilo nelle sue prossime competizioni».

Con un accordo biennale che lo vedrà portabandiera AIROH, Danilo Petrucci durante i suoi impegni agonistici indosserà il nuovo casco racing AIROH GP 800 con omologazione FIM, svelato in anteprima mondiale alla scorsa edizione di EICMA.

«Essere affiancato per la prossima stagione da AIROH, che vede i suoi caschi correre con i migliori piloti sul panorama internazionale, per me è un grande onore. – commenta Danilo Petrucci – Spero di riuscire a ripagare la fiducia che l’azienda ha riposto in me portandola su quanti più possibili podi nei prossimi appuntamenti del Mondiale Superbike».

Ternano, classe 1990, Danilo Petrucci ha vissuto uno strepitoso 2023 che lo ha visto debuttare nel Campionato Mondiale Superbike con il Barni Racing Team, e con il quale è salito tre volte sul podio, chiudendo la stagione al settimo posto della classifica mondiale a cavallo della sua Ducati Panigale V4 R.

DUE CHIACCHIERE CON DANILO PETRUCCI

Un inizio anno importante, con l’avvio di una partnership con uno dei brand di riferimento per il motociclismo. Immaginiamo tu conoscessi già AIROH; cosa ti ha colpito della sua proposta racing?

Sono molto felice per questa nuova avventura insieme. Da appassionato off road dove è leader, oltre che per essere uno tra i brand italiani storici per il motociclismo, conosco da tempo AIROH.

Sono stato in azienda e ho avuto anche modo di visitare la galleria del vento interna: è stato davvero interessante vedere come viene creato un casco in modo che risponda alle esigenze di chi lo indosserà. Il modello racing è davvero innovativo e spero sia compagno di grandi risultati.

Per questa stagione correrai con il team Barni. Una squadra bergamasca, proprio come AIROH. È solo un caso o vedi una condivisione di un percorso di attori che hanno in comune quella particolare dedizione al lavoro senza paura della fatica?

Il legame che mi lega a Bergamo è ormai di lunga data, iniziato quando ho iniziato a correre nel 2011 con la mia squadra (Team Barni, ndr). Ho sempre apprezzato la dedizione al lavoro che qui si percepisce. L’incontro con il Sig. Locatelli CEO di AIROH, e con la sua famiglia, mi ha confermato ancora una volta tutto questo: sono rimasto colpito dalla attenzione e dalla cura che tutti mettono, anche nei minimi dettagli, nello sviluppo e nella realizzazione dei loro caschi.

Da appassionato di calcio, posso dire che anche la Ternana e l’Atalanta sono gemellate!

Quello che ci siamo da pochi giorni lasciati alle spalle, è stato un anno senza dubbio ricco di momenti da ricordare. Immaginiamo tu voglia raccoglierne altrettanti, quindi quali sono i tuoi obiettivi per il 2024?

Obiettivo del 2024 è quello che avevo anche lo scorso anno: mi piacerebbe realizzare un mio primo vero e importante successo in Superbike. Al Motorland Aragon ho sprecato una grande occasione: vorrei aver modo di potermi rifare e chiudere il campionato tra i primi cinque nomi in classifica.

Domanda a bruciapelo: chi vincerà il Mondiale Superbike 2024?

Mi viene difficile dire un nome… a questo punto dico il mio! (ride).

Informazioni su Gianluca Villa 830 articoli
Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato oltre 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*