Kawasaki Versys 650 accompagnerà il giro d’Italia

In occasione della tappa italiana del WorldSBK a Imola, Kawasaki ha ufficializzato la sua presenza al 99esimo Giro d’Italia, dal 6 al 29 Maggio 2016, Jonathan Rea e Damiano Cunego hanno svelato le nuove grafiche della Kawasaki Versys 650, la moto ufficiale del “Giro”. I due sportivi hanno pedalato insieme lungo il circuito di Imola e si sono confrontati sulle loro passioni comuni

111627_broadcast05_01

La Kawasaki Versys 650 sarà affiancata da altri modelli della gamma Kawasaki, un totale di 30 moto per soddisfare le diverse esigenze dell’organizzazione durante la prestigiosa gara attraverso il Belpaese.
La Versys 650 è stata scelta per la sua affidabilità e versatilità, testata a fondo ed approvata dal team di piloti del Giro d’Italia per affrontare i quasi 4.000 chilometri nelle più diverse condizioni possibili.

Per l’occasione, il leggendario ciclista Damiano Cunego del team NIPPO Vini Fantini, è stato graditissimo ospite del Kawasaki Racing Team dove il campione del mondo Jonathan Rea, grande appassionato di ciclismo, ha fatto gli onori di casa. “JR” ha ricevuto in regalo la nuova maglia ufficiale della NIPPO Vini Fantini mentre Cunego ha lasciato il circuito con gli stivali di Jonathan, freschi “vincitori” del round di Assen.

111627_broadcast10_01

Jonathan Rea – “Ci siamo scambiati dei regali con Damiano, una leggenda nel mondo del ciclismo e già vincitore del Giro d’Italia. Mi ha fatto molto piacere conoscerlo, trovo che sia una splendida persona. Kawasaki e la WorldSBK hanno avuto un’ottima idea creando questo evento per presentare la Kawasaki Versys 650 del “Giro” ed unendo la Superbike al ciclismo. Ho una passione sfrenata per il ciclismo e buona parte del mio allenamento si svolge in bicicletta. Ho tanti amici tra i ciclisti professionisti e conosco bene il loro mondo. Nutro tantissimo rispetto per loro e per tutti i sacrifici che fanno quotidianamente.
E’ stato molto divertente pedalare insieme nel circuito di Imola e condividere le nostre passioni. Ci siamo scambiati il numero di telefono, rimarremo certamente in contatto, mi ha già invitato ad una tappa del Giro, non vedo l’ora!

Damiano Cunego – “Sono un grande patito di motociclismo, ma non conoscevo personalmente Jonathan Rea. Mi ha sorpreso piacevolmente incontrarlo oggi e l’impressione avuta in TV è più che confermata. Ad accomunarci non sono solo le nostre passioni ma anche una grande attenzione ai dettagli e precisione. Non mi stupisco che sia il campione del mondo, è un vero atleta, in gran forma anche in sella alla bici. Oggi pedalando insieme mi raccontava tutti i segreti del circuito, lo vedo tra i favoriti di questa domenica.
Ringrazio Dorna e Kawasaki per l’opportunità di tornare a pedalare sulla pista di Imola, questo week-end tiferò per Jonathan e lo aspetto sulle strade del Giro d’Italia, al via tra una settimana esatta, dove anche io voglio essere tra i protagonisti alla ricerca di una vittoria di tappa.”

111627_broadcast27_01

About Gianluca Zanelotto 892 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*