KOVE trionfa allo Swank Rally Tunisia 2024

Kove Italia 1^ e 2^ di classe allo Swank Rally di Tunisia 2024 con le 450 Rally


Dopo la vittoria dello Swank Rally 2023 in Sardegna con Cesare Zacchetti, Kove Italia
torna alla vittoria, nella classe dedicata alle monocilindriche dello Swank Rally di
Tunisia 2024 e lo fa con Matteo Bottino, già campione europeo Motorally e al suo
debutto sulla Kove 450 Rally, moto che ha scelto per la stagione 2024.


Al secondo posto l’ormai mitico Cesare Zacchetti, a bordo della sua indistruttibile Kove
450 Rally Pro, con ormai svariate migliaia di chilometri sulle ruote, percorsi alla Dakar e in
altri eventi in cui non è stata certo risparmiata, che viaggia con la sola manutenzione
ordinaria.


Da segnalare poi l’ottimo 13° posto di Cesare Galli, CEO di Pelpi international, alla sua
prima esperienza, sia ad un rally internazionale che nella navigazione a road-book, fra
l’altro a bordo di una Kove 450 Rally assolutamente di serie.
Posizioni che diventano 2°, 3° e 17° se consideriamo la classifica generale, in cui il
gradino più alto è sfuggito a Cesare Zacchetti per un errore di navigazione nell’ultimo
stage, dopo aver conquistato due prime posizioni assolute di tappa.
Risultati che confermano la validità della Kove 450 Rally, moto che sta ridefinendo il
concetto di moto da rally, portando prestazioni ed affidabilità a prezzi mai visti primi.
Entusiasmo e soddisfazioni che purtroppo si stemperano pensando al cinquantottenne
Luigi Costa, che ha pagato il tributo più alto alla sua passione, in seguito a complicazioni
intervenute dopo la caduta nella prima tappa.

Informazioni su Gianluca Villa 813 articoli
Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato oltre 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*