La rinascita Ducati

“Ducati soldi buttati”… da orgoglioso proprietario di un Paso 750 ricordo ancora dispiacere questo vecchio detto. Figlio di quel periodo in cui il design latitava e l’affidabilità lasciava molto a desiderare, parliamo di oltre vent’anni or sono.
Quel periodo in cui la factory di Borgo Panigale sembrava destinata a un lento e triste declino. Poi i primi modelli della rinascita, la 916, il Monster e piano piano il risalire la china, qualche errorino ogni tanto (la 999 non resterà di certo negli annali dello stile e del design…) ma un lento e tenace tirare diritto, vincendo nei circuiti di tutto il mondo con grandi piloti come Fogarty o Stoner ma non solo.
AR4I1594-2
Ora, anno domini 2016, possiamo affermare con certezza che Ducati è rinata al 100%, con una gamma di moto invidiabile, in grado di soddisfare e far sognare la maggior parte dei motociclisti.
Dalla SuperSport alla 1299 Superleggera passando dalla “Land of Joy” di Scrambler, Ducati è protagonista con sette novità, esposte al padiglione 18: un mondo fatto di passione, stile, divertimento che hanno fatto dello stand Ducati il più visitato e animato della kermesse milanese
Al centro dell’affollato stand Ducati c’è la SuperSport, la nuova sportiva stradale che, svelata a ottobre in occasione di Intermot a Colonia, continua a raccogliere consensi e a suscitare grande interesse. La Ducati SuperSport, disponibile anche in versione S, è pensata per quanti amano una moto di ispirazione sportiva ma in grado di offrire comfort e facilità di utilizzo sulle strade di tutti i giorni.
Una moto divertente, versatile e accessibile, con un look e un’anima da vera sportiva Ducati. Una sportiva stradale accessibile grazie alla sua facilità di guida, alla sicurezza attiva offerta dal Ducati Safety Pack (ABS Bosch + Ducati Traction Control) e all’elevato valore del suo equipaggiamento, in rapporto al prezzo, abbinato ai lunghi intervalli di manutenzione.
La SuperSport è equipaggiata con il motore bicilindrico Testastretta 11° da 937 cm³, che eroga 113 CV e una curva di coppia piena e lineare. Grazie ai tre Riding Mode (Sport, Touring e Urban), il carattere della SuperSport si adatta per offrire il massimo divertimento in ogni condizione. Agile in città, comoda in autostrada ed efficace tra le curve dei percorsi fuoriporta, la SuperSport è decisamente una moto versatile. La posizione in sella confortevole per pilota e passeggero, la protezione aerodinamica assicurata dal plexiglass regolabile in altezza e la buona autonomia garantita dal serbatoio da 16 litri, fanno della nuova sportiva Ducati anche una divertente compagna di viaggio sui tragitti di media lunghezza.
AR4I1552-2
Ducati si è presentata a EICMA 2016 con un’area espositiva di oltre mille metri quadri sui quali erano presenti 32 moto. Oltre alla SuperSport, sono ben quattro le grandi novità proposte per il 2017.  Ruolo da “superstar” di EICMA 2016 lo gioca la 1299 Superleggera. Un gioiello di stile, tecnologia;  la prima moto stradale di serie con telaio, forcellone, telaietto e ruote realizzati in fibra di carbonio. Con i suoi 215 cavalli (omologati EURO 4), questa esclusiva moto, prodotta in serie limitata di soli 500 esemplari, rappresenta la massima espressione ingegneristica, tecnologica e prestazionale mai prodotta in serie da una casa motociclistica.
I nuovi Monster 1200 e 797 hanno dominato l’area dedicata all’iconica moto della Casa di Borgo Panigale. Il Monster 1200 è un progetto nuovo nel design e nei contenuti, dove volumi, silhouette, serbatoio e proiettore sono fedeli alle linee della moto nata nel 1993, ma resi attuali e ancora più accattivanti da tecnologie e componentistica all’avanguardia. Disponibile anche nella preziosa e performante versione S, il Monster 1200 vanta un’elettronica di riferimento derivata da quella utilizzata nella 1299 Panigale.
Il Monster 797 offre l’opportunità di ingresso al mondo Monster. Semplice ed essenziale come l’iconica moto degli anni ’90, il Monster 797 è stata reinterpretata in chiave moderna, pur mantenendo caratteristiche peculiari come la linea del serbatoio, il proiettore di forma circolare e il telaio a traliccio potendo contare su un motore bicilindrico  raffreddato ad aria.
Altra importante novità dello Stand Ducati è stat la Multistrada 950, la più piccola delle “multibike” di Borgo Panigale, progettata per regalare tutte le emozioni proprie della Multistrada ma in un modo più accessibile e versatile. La Multistrada 950 è stata pensata per offrire prestazioni alla portata di tutti, sia a chi vuole affrontare lunghi viaggi, magari in coppia, sia a chi vuole una moto agile e divertente da usare tutti i giorni.
I nuovi Scrambler® Café Racer e Desert Sled, esposti nell’area dedicata alla “Land of Joy” del nuovo brand Ducati, dove sono presenti 11 moto, 7 container, la web radio e una divertente esperienza di Realtà Virtuale che permette di configurare uno Scrambler®. Le due nuove moto sono le star indiscusse di questa animata area espositiva; la Cafè Racer interpreta l’essenza delle leggendarie moto che negli anni ’60 hanno dato vita una vera e propria rivoluzione nel mondo delle due ruote, mentre la Desert Sled riprende lo spirito off-road delle moto americane da fuoristrada degli anni ’70 e ’80. Scrambler® è protagonista all’EICMA 2016 anche nell’area esterna dove, sabato 12 novembre, dalle ore 13.50 fino alle 15.50, si svolgerà una gara di Flat Track a inseguimento per la gioia del pubblico che animerà il fine settimana conclusivo della 74a Esposizione Internazionale del Motociclo.
De segnalare anche la partecipazione dei piloti Ducati che hanno voluto vedere in prima persona le novità presenti allo stand di Borgo Panigale. Nei primi giorni Andrea Dovizioso e Casey Stoner hanno incontrato il grande pubblico Ducatista e non solo, quindi è stata la volta di Carlos Checa, per arrivare poi a Marco Melandri che nella giornata di venerdì si è fatto un vero e proprio bagno di folla nell’area espositiva Ducati.
About Gianluca Zanelotto 889 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*