Lotus Elise Cup 250: l’elogio della leggerezza

Lotus Elise Cup 250, pochi numeri ma significativi: l’Elise più veloce di sempre: 0-100 km/h in 4.3 secondi, 248 km/h di velocità massima, 246 cv di potenza massima ed un rapporto potenza – peso pari a 265 cv/ton, peso totale pari a 921. Quando la potenza massima non è tutto

lotus_002

La nuova Elise Cup 250, evoluzione dell’apprezzata Elise Cup 220 che sostituisce, interpreta alla perfezione il mantra Lotus “light is right” grazie al lavoro di ottimizzazione eseguito su ogni componente della vettura che ha consentito di aggiungere “lightness and speed”. Frutto delle ricerche dell’ormai celebre “Lightweight Laboratory” di Lotus, la nuova Elise Cup 250 si distingue dal precedente modello per una serie di specifiche d’eccezione quali la batteria agli ioni di litio, i sedili in fibra di carbonio ed i cerchi forgiati ultraleggeri che garantiscono una riduzione di peso rispettivamente pari a 10 kg, 6 kg ed 1,5 kg.

Concepita per soddisfare ogni appassionato di auto sportive, Elise Cup 250 è per la prima volta offerta in versione roadster con soft-top di serie ed hard-top su richiesta. Per coloro che desiderano ottenere il massimo delle performance riducendo ulteriormente il peso della vettura, viene proposto un inedito Carbon Pack che grazie ad un risparmio supplementare di 10 kg permette di limitare la massa complessiva a soli 921 kg.

lotus_006

Jean-Marc Gales, CEO di Group Lotus plc, ha commentato: “Lotus Elise è da sempre il riferimento nella sua categoria, ma siamo stati in grado ancora una volta di affinare le sue performance velocistiche e di handling. Credetemi, quest’auto è capace di cose strepitose in pista ma conserva le sue doti di vettura stradale perfettamente utilizzabile quotidianamente. Nessun concorrente può offrire una tale combinazione di performance e fruibilità.”

La nuova Elise Cup 250 è il risultato della filosofia progettuale che contraddistingue Lotus e della continua ricerca volta all’ottimizzazione di ogni componente della vettura in termini di leggerezza, performance e qualità. Ogni aspetto dell’auto è stato attentamente analizzato, dalla ricalibrazione della fasatura d’accensione fino alla dimensione degli pneumatici, ora più larghi all’anteriore in misura 195/50/R16, per ottenere maggiore precisione e reattività dello sterzo.

Spinta da una nuova versione a maggior potenza del propulsore 4 cilindri da 1.8 litri con compressore volumetrico, l’Elise Cup 250 eroga 246 cv a 7200 giri/min e 250 Nm di coppia tra 3500 giri/min e 5500 giri/min.

lotus_005

Il pacchetto aerodinamico opportunamente ottimizzato per questa vettura, genera 66 kg di carico aerodinamico alla velocità di 160 km/h (100 mph) e ben 155 kg alla massima velocità di 248 km/h (154 mph). L’analisi dei flussi aerodinamici e la variazione della loro interazione con la carrozzeria del veicolo è stato un elemento chiave per il conseguimento delle eccezionali performance dinamiche di cui è capace Elise Cup 250. È possibile su richiesta avere il pacchetto aerodinamico completo, ovvero splitter frontale, ala posteriore, diffusore posteriore e profili laterali, realizzati in fibra di carbonio; questa opzione permette un risparmio di 10 kg sul peso complessivo del veicolo.

Sono complessivamente disponibili dieci scelte di colori per gli esterni, due senza costi aggiuntivi, sette metallizzati e lo speciale Signature Grey. La nuova Elise Cup 250 può essere ulteriormente personalizzata attraverso il programma Lotus Exclusive recentemente inaugurato. Combinando artigianalità tradizionale britannica e design moderno, Lotus Exclusive è stato ideato per ispirare e guidare i clienti nell’infondere uno stile ed un carattere esclusivo alla loro Lotus grazie ad una scelta completa di personalizzazioni.

La nuova Lotus Elise Cup 250 sarà disponibile in tutti i principali mercati, escluso il Nord America, a partire da aprile 2016.

lotus_008 lotus_007 lotus_004 lotus_001

About Gianluca Zanelotto 891 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*