MotoGP Sachsenring: SCATTO MONDIALE PER MARQUEZ

Marc fenomenale, strategia sbagliata per Valentino.
Successo per Johann Zarco nella Moto2  e per Khairul Pawi  in Moto3

di VALERIO ORIGO

Lo spagnolo Marc Marquez, Repsol Honda Team (foto Valori)
Lo spagnolo Marc Marquez, Repsol Honda Team (foto Valori)

Gara resa particolarmente complicata per l’asfalto bagnato, andato via via asciugandosi, Marc Marquez trionfa ottenendo la terza vittoria dell’anno (53esima vittoria in carriera in classe regina). Lo spagnolo ha preceduto l’inglese Cal Crutchlow di 9″857 ed Andrea Dovizioso di 11″613. Decisiva e fondamentale la scelta dei tempi nel cambio della moto, Rossi ha ritardato troppo il rientro, chiudendo solo in ottava posizione, è andata peggio al suo compagno di scuderia Lorenzo 15^ piazza. Per l’altra Ducati di Andrea Iannone un buon quinto posto.

CLASSIFICA PILOTI

Pos. Pilota Squadra Pti
1 M. Marquez Repsol Honda Team 170
2 J. Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP 122
3 V. Rossi Movistar Yamaha MotoGP 111
4 D. Pedrosa Repsol Honda Team 96
5 M. Vinales Team Suzuki Ecstar 83
6 P. Espargaro Monster Yamaha Tech-3 72
7 H. Barbera Avintia Racing 65
8 A. Iannone Ducati Team 63
9 A. Dovizioso Ducati Team 59
10 E. Laverty Aspar MotoGP Team 53

 

MOTO2
Finale palpitante con il francese Johann Zarco che si impone in volata sul tedesco Jonas Folger. Successo fondamentale per il francese, che allunga in classifica su Alex Rins, rivale diretto e oggi scivolato a pochi giri dal termine. Gradino più basso del podio per lo spagnolo Julian Simon; subito dietro il pilota iberico c’è un terzetto azzurro guidato da Mattia Pasini e completato da Lorenzo Baldassarri e Luca Marini. Una buona gara per i nostri portacolori, con la delusione per la caduta di Morbidelli. Titolo iridato più che mai incerto: 1° Johann Zarco (151 p.ti), 2° Alex Rins (126 p.ti), 3° Sam Lowes (121 p.ti), 4° Thomas Luthi (93 p.ti), 5° Takaaki Nakagami (83 p.ti).

MOTO3
Gara straordinaria di Khairul Pawi, che conferma le sue qualità sul bagnato, vincendo la gara con 11 secondi di vantaggio su Andrea Locatelli. A completare il podio Enea Bastianini, seguito da Kornfeil. Terzo italiano nelle prime cinque posizioni Fabio Di Giannantonio. Pista scivolosa per tutti, ma per il pilota Honda diventa tutto più facile, gira uno/due secondi al giro più veloce degli altri. Per la lotta al titolo Brad Binder (159 p.ti), seguito da Navarro (112 p.ti), dietro ci sono cinque italiani tutti in fila, guidati da Fenati (93 p.ti) e Bagnaia (8 5p.ti).

moto3
Lo statunitense Pawli, leader della classifica iridata (foto Valori)

 

About Valerio Origo 141 Articles
Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*