Porsche 718 Boxster, evoluzione della specie

20 anni dopo il debutto della prima Boxster, Porsche presenta la 718: dai 300 ai 350 cv, turbo a geometria variabile, lo stato dell’arte secondo Stoccarda

SONY DSC

Porsche ha presentato alla clientela italiana, nel corso di una serie di serate a tema, la nuova generazione della roadster a motore centrale nelle varianti 718 Boxster e 718 Boxster S, ora più potenti e nello stesso tempo più efficienti. Con queste vetture, Porsche continua la tradizione dei motori boxer a quattro cilindri della Porsche 718 a motore centrale, che negli Anni 50 e 60 ottenne numerose vittorie nelle corse automobilistiche, tra cui le leggendarie Targa Florio e Le Mans.

Il cuore della nuova roadster è il motore boxer a 4 cilindri con sovralimentazione turbo: la 718 Boxster eroga 220 kW (300 CV) da una cilindrata di 2 litri, mentre la 718 Boxster S sviluppa una potenza di 257 kW (350 CV) da una cilindrata di 2,5 litri. Nel modello S, inoltre, Porsche impiega un turbocompressore con turbina a geometria variabile (VTG). Porsche, infatti, è attualmente l’unico costruttore automobilistico ad offrire la tecnologia VTG nelle vetture di produzione con motori a benzina, sia nella 911 Turbo sia nella 718 Boxster S.

PIT16_0056_fine

Le serate a tema sportivo che si sono svolte in tutta Italia a cura dei Centri Porsche del nostro Paese e che hanno coinvolto con successo migliaia di appassionati del Marchio, sono state precedute da un tour “Road to Legend 2016” dedicato alla 718 Boxster che si è svolto dal 19 al 21 Aprile sulle strade della Maremma. Alla guida di 40 coloratissime nuove Boxster c’erano i titolari dei Centri Porsche che hanno potuto così abbinare al tradizionale Dealer meeting un training dinamico sulle tortuose strade dell’Appennino per affinare la conoscenza della nuova Porsche Boxster prima degli eventi di lancio.

About Gianluca Zanelotto 891 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*