Porsche Sci Club: tutto tranne la neve

Un inverno davvero avaro di neve fino a pochi giorni fa, al punto che per la tappa di metà stagione del Porsche Sci Club, i soci per le due manche del gigante del sabato, si sono dovuti spostare fino al Sestriere sulla pista SISES 2

Il ristoro di mezza giornata è stato quindi anticipato a metà mattina presso il Centro Porsche Torino Café – Corten, dopo un test dei modelli Vist per la stagione 2015-2016, insieme al campione azzurro Peter Runggaldier. Gare in cui a prevalere tra gli uomini sono stati Giulio Taucer, seguito da Claudio Berti e Massimiliano Conti. Tra le donne Luisa Bombieri ha guadagnato il gradino alto del podio.

Mentre chi non ha sciato ha potuto usufruire dei test drive con i piloti della Porsche Driving Experience dalle 10 alle 18, dopo la gara la compagnia è rientrata a San Sicario, per godersi un aperitivo con lo splendido spettacolo di un tramonto sulla terrazza naturale a 1.700 metri, con vista sul Colle del Monginevro, sui Monti della Luna e sul monte Chaberton. La sera poi è trascorsa tra la cena al Ristorante Avelenà e, per i più nottambuli, i festeggiamenti di carnevale con Cà d’ Or, al Centro Posche Torino Café – Corten. Proprio in queste ore le previsioni metereologiche hanno finalmente avuto ragione ed è iniziata a cadere copiosamente la neve. La domenica si è quindi aperta con uno scenario diametralmente opposto a quello, sinceramente stravagante per San Sicario ad inizio di Febbraio, del giorno prima. Ai verdi prati si è sostituita la neve fresca, circa 40 centimetri, che ha continuato a cadere anche durante la prova di abilità con le auto a Pragelato. Sotto l’occhio vigile di Francesco Iorio, pilota della Porsche Sport Driving Experience, i soci si sono cimentati in prove di abilità per migliorare le loro tecniche di guida su fondo innevato. Primi tre posti assoluti per: Bicciato, Conci e Taucer, mente tra le donne Loredana Rossetto al primo posto, seguita da Luisa Bombieri e Dorotea Calusa.

Ne consegue una classifica combinata in cui Giulio Taucer si porta a casa la vittoria di tappa, ma Renato Bicciato mantiene la leadership di quella di stagione, grazie al secondo posto a San Sicario. Come di consueto la premiazione ed il pranzo presso il ristorante del Villaggio Kinka di Pragelato sono stati la chiusura del week end, con l’arrivederci alla “tappa appenninica”, prevista tra 15 giorni ad Ovindoli (AQ), 19-21 febbraio.

Gli Sponsor del Porsche Sci Club per la stagione 2015 – 2016 sono: CGM Italia, Vita in Linea, HDI Assicurazioni, Porsche Financial Service Italia, Vist, Pico Maccario, Brooksfield.

Le classifiche

Gara Sci Maschile:
1° Giulio Taucer
2° Claudio Berti
3° Massimiliano Conti

Gara Sci Femminile:
1° Luisa Bombieri

Prova Auto:
1° Renato Bicciato
2° Giovanni Conci
3° Giulio Taucer

Miglior tempo femminile:
Loredana Rossetto

Classifica Combinata:
1° Giulio Taucer
2° Renato Bicciato
3° Claudio Berti
4° Rodolfo Agostini
5° Carlo Aloisio

About Gianluca Zanelotto 889 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*