Menu
VEN_Renoldi005

Monza Rally Show: dal 2 al 4 dicembre, prologo il giorno 1

Quando il motorsport al massimo livello si coniuga con lo spettacolo più entusiasmante. Questa è da sempre la formula vincente del Monza Rally Show. Un format collaudato, tradizionale e innovativo al tempo stesso, il cui crescente successo sembra inarrestabile. Piloti di profilo mondiale e macchine top level, sfide leggendarie e sfide da inventare, storie da raccontare, e poi personaggi, atleti e Vip da vedere e incontrare, fanno parte del suo DNA

Il pubblico lo sa e lo “sente” e anno dopo anno, sempre più numeroso, corre al paddock per la “Grid Exhibition”, al Rally Village per gli autografi, dietro i guard rail per giudicare i “traversi”. Sarà così anche nel prossimo week end, dal 2 al 4 dicembre 2016. Le premesse ci sono tutte.

 

C’è grande attesa, ad esempio, per una golosa anteprima: la presentazione dell’arma 2017 che la Hyundai Motorsport schiererà nel campionato del mondo rally. L’anno prossimo le Case ufficiali potranno schierare vetture più performanti, vicine ai 380 cavalli e Hyundai Motorsport ha scelto la location dell’Autodromo monzese per il debutto mondiale della sua nuova i20 WRC. L’appuntamento, riservato alla stampa, è per giovedì 1 dicembre. La vettura rimarrà poi esposta al pubblico nei tre giorni del Monster Energy Monza Rally Show nel Rally Village.

I nomi del Monza Rally Show 2016

Parterre de rois per il campo dei partecipanti. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, Hyundai schiererà quest’anno direttamente il World Rally Team ufficiale e lo spagnolo Dani Sordo, vincitore di “rally” e “master” nel 2010 e nel 2013 con la Citroen.
A sfidarlo ci saranno, tra gli altri, assi delle due ruote come Valentino Rossi navigato dal fido Carlo Cassina (quattro vittorie assieme al Rally) sulla “solita” Fiesta RS WRC e come il crossista mondiale Tony Cairoli (vincitore del Master’s Show 2016) su una Citroen DS3 WRC in livrea “full black”. La “corte” di Valentino sarà rallegrata poi dalla presenza dei suoi compagni di team Alessio “Uccio” Salucci e Roberto Brivio.
In classe RGT da segnalare la presenza dell’ex F1 Alex Caffi con una Porsche 997 GT3, mentre tra le tante WRC, regine della manifestazione, ci saranno grandi rallysti nazionali come Piero Longhi, Alessandro Perico e Alessandro Bosca tutti su Ford Fiesta, la “famiglia” Fontana con Corrado e Luigi che riporteranno a Monza le due Hyundai WRC versione 2015, il “pistaiolo” Marco Bonanomi, che ha anche frequentato il podio della 24 ore di Le Mans e che, per l’occasione, sarà navigato sulla Citroen DS3 WRC, da Gigi Pirollo, quattro volte vincitore del Monza Rally Show al fianco di Dindo Capello.

Una lista lunghissima di equipaggi è quindi pronta a regalarci emozioni e sicuramente la pubblicazione dell’elenco iscritti definitivo riserverà agli appassionati ancora tante piacevoli sorprese.

About Author

Gianluca Zanelotto

Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Ritornato a Motocorse.com nel 2014 ne ho gestito la direzione fino allo scorso dicembre per poi creare, insieme a Giorgio Papetti, il nuovo Wheelsmag Italia. Prossimo ai 50 anni sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure. Con i miei viaggi ho coperto gran parte del sud Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment