Menu
gsx-s750-yugen-carbon-57-

TEST GSX-S 750 YUGEN CARBON

Dopo la presentazione di Suzuki della GSX-S750 nelle nuove versioni YUGEN: TITANIUM e CARBON, abbiamo messo le mani sulla versione YUGEN appunto per capire quali differenze ci sono dal modello da noi provato in precedenza che trovate a QUI

gsx-s750-yugen-carbon-studio-5-

L’aggiunta della parola YUGEN fa riferimento nell’arte giapponese alle capacità misteriose che non possono essere descritte a parole. Un modello unico nel mercato, come 750 4 cilindri, una cubatura che solo Suzuki ad oggi possiede.

gsx-s750-yugen-carbon-57-

Questa nuova versione arricchisce il modello base con soluzioni più raffinate, senza appesantire troppo il listino, e rendendola sempre molto appetibile.

La YUGEN CARBON propone di serie un  silenziatore SC-Project SC1-R in carbonio, alleggerendo il modello di serie di 2,16 kg e dando un sound davvero molto profondo e accattivante.

gsx-s750-yugen-carbon-studio-20-

Per Il resto del motore rimante il validissimo 4 cilindri da 749cc da 114,24 CV (84 kW) a 10.500 giri e una coppia massima di 82Nm a 9000 giri.

Esteticamente la GSX S 750 Yugen ottiene un cupolino fumé sempre molto minimale, e la cover monoposto.

gsx-s750-yugen-carbon-studio-6-

La dotazione tecnica resta esattamente quella del modello “normale”, rimandandovi all’articolo citato nella prefazione per vedere tutti i dettagli.

gsx-s750-yugen-carbon-studio-4-

PROVA

La GSX S 750 resta una moto molto ben bilanciata, agilissima e con un tiro che lascia al rider una bella schiena di progressione, con un tratto iniziale molto docile, per poi dare un tiro finale molto più importante. Essendo una Naked rimane la battaglia aerodinamica impari, non essendoci  un vero e proprio cupolino ma solo una cover della strumentazione, alle velocità più importanti, i meno piccoli, avranno più sforzo alle braccia.

il Sound, davvero molto bello, convince indubbiamente e sentire il 4 entrare in coppia e dare un fragoroso boato all’ambiente che circonda fa sorridere sotto il casco, il nuovo scarico aggiunge estetica e armonia musicale a un ottimo 4 cilindri.

L’agilità è leggermente migliorata, ma parliamo di poca cosa, i 2 kg e poco più, su una massa di 213 in ordine di marcia sono ben poca cosa per dare un riscontro, soprattutto se non sono le masse in movimento. La  GSX S 750 resta indubbiamente una moto molto agile, e che da una linea precisa alle traiettorie.  L’avantreno rimane comunicativo e stabile, ma come detto è esattamente lo stesso di quanto già provato nella versione standard.

Il modello resta un ottima scelta per chi si avvicina alle grandi cilindrate, ha voglia di girare sia sportivo che anche in pieno relax, il motore elastico e con bassi consumi lo rende adattabile ad ogni circostanza.

Il modello Yugen Carbon, possiamo dire che, con un piccolo prezzo offre un pacchetto interessante, rendendola più appetibile e di sicuro interesse. Consigliata a chi cerca una moto tutto fare, dalla città alle gite fuoriporta, e perché no anche in pista.

Colori e Listino
La versioni GSX-S750 YUGEN CARBON costa 9.090 € di listino, circa 300 euro in più della versione base.

About Author

Gianluca Villa

Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato quasi 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Sorry no comment yet.

Leave a Comment