Alpinestars risponde sul caso Tech-Air

Con riferimento ai recenti articoli pubblicati su Alpinestars e Dainese, in disputa sulla tecnologia airbag, Alpinestars ha rilasciato la seguente dichiarazione per chiarire il suo punto di vista:

"Alpinestars è stato sottoposto a una denuncia di violazione di brevetto da Dainese su una parte specifica della sua costruzione del sistema airbag utilizzato nel modello Tech-Air Street.

Le accuse fatte da Dainese SpA, nell'ambito di un procedimento avviato in Italia contro Alpinestars,si riferiscono all'assemblaggio del sacco preposto a gonfiarsi in caso di urto, e non coinvolgono altre parti del sistema Tech-Ari, né l'algoritmo per la gestione dell'attivazione degli airbag.

Dainese afferma che la costruzione fisica della borsa nel sistema Tech-Air violi brevetti di Dainese.

In Germania, Dainese ha fatto una richiesta diretta ad alcuni dettaglianti di cessare e desistere da offrire in vendita il sistema Alpinestars Tech-Air Street, tuttavia, nessuna azione legale è stata presa contro Alpinestars e Alpinestars non ha ritirato i suoi prodotti da il mercato tedesco.

Tutte le affermazioni fatte da Dainese contro Alpinestars e / o ai suoi rivenditori sono contestate e Alpinestars sta prendendo le misure giuridiche appropriate per garantire che tali accuse infondate non impediranno distribuzione e vendita del sistema Tech-Air Street.

Alpinestars continuerà a distribuire la tecnologia Tech-Air per il beneficio di tutti i motociclisti di tutta Europa e nel resto del mondo, e confida che le affermazioni fatte saranno dimostrato prive di fondamento con appropriate azioni legali."
About Gianluca Zanelotto 890 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*