Correre con Aprilia RSV4 RF

Aprilia ha avviato il progetto “Superstock 1000” ottenendo il successo al debutto nella “Coppa del Mondo” 2015 con la nuova Aprilia RSV4 RF e mette a disposizione delle squadre i propri mezzi ed il proprio “Know How” per consolidare la propria presenza ad alto livello tra le moto derivate di serie.

Allora come si fa? Lo chiediamo a Cristian Marocchi (P.r. Coordinator), già team manager nella Coppa del Mondo Superstock 1000cc. del team “Trentino Mv Racing Aprilia” nel 2012, oggi il consulente che ha coordinato le relazioni tra Aprilia Racing ed i team Superstock 1000cc. tra cui l’ ultimo accordo tra la factory di Noale, il team Gp Project e Luca Salvadori.

“Si parte dalle moto: l’ Aprilia “RSV4 R-FW Stock2 APX Race” (vedi cataloghi allegati – ndr) costa 25.900 Euro, la motocicletta, la medesima con cui Lorenzo Savadori ha vinto il campionato lo scorso anno, viene fornita parzialmente assemblata, con il propulsore rivisto e rodato, completa di elettronica APX2 con la possibilità di integrare ulteriori sensori, se permessi dal regolamento al momento in vigore, con pedane, semimanubri, trasmissione e settaggi delle sospensioni di serie, mancano le carenature e lo scarico per contenere i costi su del materiale che i team possono facilmente reperire sotto forma di sponsorizzazione, ma che l’ azienda può anche fornire come “optional” e consegnare la motocicletta completa pronto gara. Inoltre la RSV4 RF permette pluriregolazioni sul telaio come per una MotoGp, si possono variare attraverso le boccole inserite nel canotto di sterzo avancorsa e distribuzione dei pesi, poi la posizione del fulcro del forcellone, la progressione del link del monoammortizzatore posteriore, l’ interasse della moto e la posizione del motore che influisce sul baricentro del veicolo, ovviamente tutte queste variabili possono essere utilizzate sempre in base al regolamento tecnico federale in vigore.

Team Gp Project_Aprilia_2016

Per i nuovi team è spesso difficile reperire molte risorse all’ inizio di un nuovo progetto ed ecco che l’ azienda ti aiuta con la verisone base “RSV4 R-FW Stock1 MM Race” (vedi cataloghi allegati – ndr), al costo di 17.200 Euro, con motore di serie ed elettronica rivista con meno opzioni rispeto alla veriosne APX, ma con potenze e settaggi comunque adatti per svilupare oltre 200 cv. In tal configurazione è possbile iniziare a conoscere il pacchetto tecnico e solo nel momento in cui si dispone del budget o si è riusciti a sfruttare a pieno le potenzialità di questa versione (che comunque è la versione che compete nel campionato Superbike “BSB” in Inghilterra), effettuare la preparazione del motore, applicare l’ elettronica APX per ottenere esattamente la moto in versione “RSV4 R-FW Stock2 APX Race” sia come performance che come costo finale. Assieme alla mototocicletta sono forniti anche software e dati dei settaggi di elettronica motore e assetti, per ogni pista nelle differenti condizioni che si presentino.

La motocicletta Aprilia RSV4 non è materiale di consumo, ma bensì un investimento che va in ammortamento per i Team e che quindi ha un valore nominale molto vicino al prezzo di acquisto al termine della stagione di corse, questo per via dell’ applicazione di particolari racing sotto forma di sponsorizzazione e delle “cure” con specifici settaggi che i tecnici qualificati Aprilia le imprimono. Aprilia Racing vuole favorire e fidelizzare tutti i team che portano in pista le loro motociclette ed a tal proposito è possibile utilizzare la convenzione di Aprilia con la finanziaria “Agos” che si è resa disponibile a finanziare anche le motociclette da corsa fornite da “Aprilia Racing” che quindi non passano dalla rete di concesionari Piaggio, come motocilette cosiddette speciali, “customizzate”. E’ sufficiente chiamare il numero verde 800-12.90.10 o verificare direttamente online sul sito www.agosweb.it le opzioni possibili e trovare le filiali più vicine, poi con un documento di reddito e di riconoscimento in 3 giorni si può ottenere il denaro necessario per acquistare il materiale. La motocicletta con proposta di rimborso in 120 rate permetterà agli addetti ai lavori di liquidare il primo anno fino a 4.600 Euro e poter ammortizzare il costo della motocicletta negli anni a venire oppure cambiarla a fine anno senza averla di fatto mai pagata. Inoltre sono stati stipulati accordi con la rete dei concessionari Aprilia aderenti, in merito alla fornitura di materiali ed accessori di ricambio per agevolare ulteriormente e dotare di una scontistica dedicata i team che intendono utilizzare le motocilette Aprilia RSV4 RF.

Appena acquisita la moto è necessario verificare la struttura logistica a disposizione o l’ eventuale target di acquisto e di conseguenza valutare i tecnici specializzati. Aprilia offre la possibilità di formare i tecnici presso la propria azienda attraverso corsi specifici e nei campi gara, consigliando allo stesso tempo l’ affiancamento per le nuove squadre di tecnici che hanno già la conoscenza del mezzo per eliminare i tempi, i costi dell’ appprendistato e poter essere subito allineato con i migliori della categoria. Per i team che non hanno la possbibilità di effettuare il percorso istruttivo consigliato per mancanza di tempo o eccessiva distanza l’ azienda ha schedato e pubblicato in rete ogni manuale o schema necessario al regolare operato sulla motocicletta rendendosi disponibile attraverso i propri contatti a fornire chiarimenti ed indicazioni.

Una volta che si arriva negli autodromi, l’ azienda mette a disposizione l’ ingegnere di pista che collabora con i tecnici interni alla squdra e gli fornisce un servizio di consulenza ed aggiornamento dati. Inoltre se il team non è ancora autosufficiente in termini di “Marketing e Comunicazione” esistono professionisti e consulenti in materia che si sono resi disponibili a collaborare con strutture che gestiscono mezzi e materiali a marchio Aprilia. Detto fatto #be a racer”.

About Gianluca Zanelotto 887 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*