MXGP: GAJSER DUE SU DUE AL DEBUTTO, CAIROLI QUINTO.

Tim Gajser non poteva bagnare meglio il suo esordio iridato nella classe regina. Tony Cairoli ha corso in difesa, viste le sue precarie condizioni fisiche. Nella MX2 Jeffrey Herlings sul gradino più alto del podio.

Il francese Romain Febvre
Il francese Romain Febvre

di Valerio Origo

In Qatar, si è disputato il primo GP del mondiale cross 2016: nella MXGP il campione del mondo MX2 Tim Gajser, in sella alla Honda del Team Gariboldi, ha sorpreso tutti: aggiudicandosi entrambe le gare. Lo sloveno ha conquistato Gara1 davanti al russo della Honda Evgeny Bobryshev (terzo in gara2) e al campione in carica il francese Romain Febvre (secondo in gara2) su Yamaha.

Gara2, oltre al bis di Gajser,  ci ha riservato un Tony Cairoli partito decisamente meglio di gara1, a contatto con i migliori fino alla fine, grazie anche alla caduta del duo di testa Febvre-Bobryshev a 10 minuti circa dalla fine. Il pilota siciliano si è trovato in seconda posizione, ma solo nelle battute finali FebvreBobryshev l’hanno ripreso e superato, negandogli la gioia del primo podio stagionale. Sedicesimo l’altro italiano, Alessandro Lupino, su Honda. Weekend da dimenticare per Gautier Paulin, con un deludente decimo posto in gara 1 e costretto al ritiro per un guasto tecnico dopo pochi giri in gara2.

Il russo Evgeny Bobryshev
Il russo Evgeny Bobryshev

In MX2 l’olandese Jeffrey Herlings, ha dominato entrambe le gare, dietro di lui in entrambe le gare Dylan Ferrandis e Pauls Jonass. L’unico italiano in gara è stato Samuele Bernardini, che ha ottenuto un settimo e un decimo posto che fanno ben sperare.

Prossimo appuntamento del mondiale cross, domenica 6 marzo, in Thailandia, sul circuito di Suphan Buru.

 

Testi e foto di Valerio Origo

About Valerio Origo 141 Articles
Residente in provincia di Monza, Valerio si è diplomato all'Istituto Grafico Rizzoli. Hobbies: fotografia, moto, sport. Attualmente collabora con alcune redazioni sportive fotografando e scrivendo articoli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*