Nuova Karl Rocks si veste da SUV

Clear line: KARL ROCKS has five doors and room for up to five people.

Sei alla ricerca di una piccola che abbia un portamento distinto e le funzionalità superiori di un veicolo molto più grande e spesso molto più costoso? O stai cercando una citycar in grado di affrontare le sfide quotidiane della giungla urbana ma che lasci allo stesso tempo a bocca aperta i passanti grazie all’aspetto da SUV? Se è così, nuova Opel KARL ROCKS è la vettura che fa per te

Nice view: The new KARL ROCKS with distinctive, SUV-style rear bumpers, a roof railing and raised ride height.

Questo nuovo modello, che debutterà in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Parigi (Stand 501 al Padiglione 5-2; dal 1 al 16 ottobre) ha le fattezze di un vero SUV e condivide molte delle caratteristiche tipiche di questa categoria di veicoli come la seduta rialzata che assicura una migliore visibilità e permette di accedere più facilmente all’abitacolo e l’eccellente offerta di connettività. Nuova Opel KARL ROCKS conserva inoltre l’indubbia praticità di Opel KARL con cinque porte, cinque posti, dimensioni compatte e un bagagliaio dal volume massimo superiore a 1.000 litri, caratteristiche che lo rendono adatto a un’ampia fascia del pubblico urbano. Al pari di KARL, questa brillante versione sarà grande sotto tutti i punti di vista, eccetto che per dimensioni e prezzo.

Intelligenti soluzioni di design differenziano KARL ROCKS dalla maggior parte dei concorrenti del segmento A e, a dire il vero, anche dalla sua più pacata sorellina. Le funzionali barre portatutto sul tetto, i robusti paraurti anteriori e posteriori con protezioni sottoscocca (e fendinebbia anteriore), le modanature anteriori e posteriori dei passaruota e gli originali cerchi in lega bi-color da 15 pollici si fondono alla perfezione con i tipici stilemi Opel come la lama che sale con grande dinamismo verso il posteriore. Insieme alla linea del tetto inclinata, la carrozzeria risulta vivace e sportiva, legando KARL ROCKS a KARL ma conferendo allo stesso tempo alla vettura originalità e robustezza.

Small rock star: The KARL with an SUV-inspired appearance has also been give the surname ROCKS.

Il carattere fuoristradistico della vettura e la sua esuberante personalità sono ulteriormente sottolineati dall’aumento di 18 mm della distanza dal suolo che assicura una migliore visibilità nel traffico urbano e consente di ammirare al meglio il panorama quando si percorrono le strade di campagna. La maggiore distanza dal suolo porta altri vantaggi: KARL ROCKS può avventurarsi anche al di fuori delle strade asfaltate e affrontare fondi stradali irregolari. Inoltre i 18 mm in più facilitano entrata e uscita.

L’aspetto della carrozzeria è in linea con l’abitacolo della vettura, caratterizzato dall’esclusivo tessuto “Favo” per i sedili. Il design ricorda il nido d’ape ed è disponibile solo su KARL ROCKS. All’eleganza generale della vettura contribuiscono anche le soglie battitacco e la scintillante cornice che circonda la Radio R 300 di serie o il sistema Radio R 4.0 IntelliLink a richiesta, che porta il mondo degli smartphone su KARL ROCKS grazie ad Apple CarPlay o Android Auto e permette di avere il navigatore grazie ad Apple Maps o Google Maps. In alternativa, il Navi 4.0 IntelliLink, offre un sistema di navigazione integrato. L’offerta di connettività di KARL ROCKS viene completata dalla disponibilità del servizio di connettività e assistenza personale Opel OnStar, che la rende insieme alla più discreta sorellina la citycar meglio connessa sul mercato.

Clear line: KARL ROCKS has five doors and room for up to five people.

About Gianluca Zanelotto 892 Articles
Da sempre nel mondo informatico, prima tecnico e poi marketing e infine commerciale. Ora lavoro come libero professionista e giornalista. Quest'ultima professione è partita quasi per gioco nel 2007, collaborando con Motocorse.com, poi, in seguito, anche con il canale Motori di Tiscali. Nel 2014, con Giorgio Papetti, fondiamo il nuovo Wheelsmag Italia. Passati ormai i 50 anni, sono motociclista, con alterne vicende, da più di 30. Da sempre dedito al turismo veloce, prima su Ducati Paso 750 e Ducati ST2, ho avuto un intermezzo “cattivo” su Cagiva Xtra Raptor per poi approdare di nuovo al turismo a lungo raggio ma con un occhio di riguardo anche alle piste polverose. Proprio in quest’ottica sono passato da una polivalente Aprilia Caponord Rally Raid, serie speciale della Caponord dedicata maggiormente all’Off per approdare al lato arancione della Forza con una KTM 990 Adventure prima e alla 1290 SuperAdventure S poi. Con i miei viaggi ho coperto gran parte dell'Europa e praticamente tutta l’Italia. Attualmente risiedo in Brianza da cui mi muovo spesso verso i laghi Lombardi e le Orobie per divertimento e prove.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*