Spaio: Hi-Tech Made in Italy

Spaio è un brand specializzato in  abbigliamento tecnico per sportivi, che dopo aver raccolto successi a livello internazionale ha finalmente deciso di sbarcare ufficialmente in Italia. Diciamo finalmente perché in realtà il nostro Paese può essere considerato quasi la patria di Tespol, il gruppo di origine polacca fondato nel 1994 che produce e commercializza in tutto il mondo oltre 7 milioni di capi l’anno. Capi che non solo sono sviluppati con tecnologia Made in Italy, ma anche prodotti interamente in Italia. Per la precisione in provincia di Mantova, in quello che è universalmente riconosciuto come uno dei più importanti distretti industriali per i filati. Una scelta se vogliamo controcorrente e coraggiosa, giustificata però dall’assoluta priorità dell’azienda di proporre prodotti di altissimo livello sia qualitativo sia di performance.

Moto packaging

È stato sufficiente scambiare due parole con la proprietà per capire quanto la qualità sia fondamentale per l’azienda, che recentemente ha deciso di ampliare la propria gamma di prodotti con una linea interamente dedicata ai motociclisti. Resistenza, traspirabilità, eccezionale confort, assorbimento del sudore e proprietà antistatiche e antibatteriche sono solo alcune delle caratteristiche che accomunano i vari capi attualmente disponibili, tutti sviluppati sfruttando la grande esperienza in altri settori come l’alpinismo, lo sci, il ciclismo e il fitness.

Tra le materie prima figurano filati pregiati come il Dryarn, il Resistex Carbon e il Resistex Silver,  che possiedono caratteristiche di altissimo livello, tra cui proprietà antistatiche, batteriostatiche e antiodoranti. Aspetti spesso trascurati, soprattutto nei prodotti a basso costo, che fanno però una grande differenza quando s’indossa il capo sia nella pratica sportiva, anche a livello agonistico, sia per un viaggio in moto. Il “Made in Italy” si vede anche nel design dei prodotti, sì tecnici ma anche disponibili in più varianti cromatiche. Anche questa non è una caratteristica comune, perché spesso le aziende, essendo l’intimo termico un prodotto pensato per essere indossato sotto altri capi, tendono a trascurare lo stile. A breve debutterà in Italia anche  una nuovissima linea molto “cool”, con un brand specifico, dedicata agli sportivi più esigenti.


In attesa che i nostri tester completino la prova dei prodotti, che pubblicheremo quanto prima,  cerchiamo di capire un po’ meglio le caratteristiche delle materie prime utilizzate. Cominciamo dal Dryarn, una fibra polimerica addirittura più leggera dell’acqua. Fino a 32% di peso in meno rispetto alla lana e 34% in meno rispetto al poliestere. Grazie al suo basso peso specifico Dryarn permette di realizzare capi veramente leggeri pur mantenendo la capacità d’isolamento termico, consentendo così di alleggerire il corpo riducendo il numero di capi da indossare a tutto vantaggio delle prestazioni e del confort. Dryarn mantiene il corpo non solo caldo, ma anche asciutto. In presenza di attività sportiva blanda gestisce il flusso di vapore della traspirazione in modo tale da non sbilanciare il sistema di termoregolazione e conservare la pelle asciutta. In presenza di sforzo fisico elevato è invece in grado di raccogliere il sudore e trasferirlo dalla pelle, lungo la superficie della fibra, al tessuto rilasciandolo nell’ambiente in modo estremamente veloce ed efficace.

Il potere di isolamento termico è superiore a quello garantito dalla lana e vanta funzioni eccellenti di termoregolazione, abbinate al vantaggio di non accumulare odori e di non assorbire macchie, che possono facilmente essere tolte con un normale detergente. Questo filato inoltre è antistatico, antiallergico e per le sue proprietà può addirittura essere utilizzato in ambienti medicali. È molto più resistente delle fibre naturali e può essere esposto al solo e al caldo per lunghi periodi senza risentirne in alcun modo. Anche la tenuta del colore è particolarmente resistente ai lavaggi, ai solventi e all’acqua di mare.

Un altro materiale 100% naturale utilizzato da Spaio è il Resistex Carbon, il primo filato ottenuto dall’unione di fibre tessili con un filamento continuo di materiale conduttivo a base di carbone attivo. Durante l’attività fisica diminuisce la concentrazione di acido lattico, migliorando la circolazione sanguigna e l’ossigenazione delle cellule. È antistatico e aiuta il corpo a rilassarsi riducendo drasticamente le interferenze elettriche. Non dimentichiamo che le cariche elettriche sono la causa di numerosi problemi fisici, come il surriscaldamento di alcune parti del corpo che possono portare anche a problemi di circolazione e all’aumento della sensazione di fatica. Test di laboratorio hanno dimostrato che il Resistex Carbon migliora il rendimento dell’atleta, inteso come percentuale di energia metabolica che il sistema muscolare riesce a trasformare in energia meccanica. Rispetto a una maglia in poliestere, che tende a far perdere rendimento, il Resistex® Carbon addirittura tende a farla crescere durante lo sforzo. Test effettuati hanno evidenziato un rendimento del 24,68% al 15° minuto e uno addirittura del 24,93% nella parte finale dell’esercizio di 30 minuti.

Il Resistex esiste anche in versione Silver, una fibra in poliestere legata a cristalli d’argento  in grado di agire sulla salute del corpo umano e di ridurre drasticamente la perdita di calore. Per questo è utilizzato specialmente nei capi che devono offrire un’ottima capacità di termoregolazione nei periodi più freddi. Gli indumenti termici che contengono fibre Resistex Silver sono molto più caldi e trattengono molto meno l’umidità, Questo filato previene che il corpo assorba energia statica, campi elettromagnetici e raggi U.V. Infine, grazie alle proprietà dell’argento è anche un attimo antimicrobico e deodorante. E’ infatti in grado di eliminare un grande spettro di microbi agendo sulla parete cellulare dei microorganismi, aiutando così anche nella riduzione dei cattivi odori causati da alcuni microbi.

La linea dedicata ai motociclisti

Per gli amanti delle due ruote Spaio ha creato una linea dedicata, caratterizzata da un packaging specifico, che comprende al momento maglie pantaloni e protezioni per la testa disponibili sia in versione uomo che specifiche da donna. La versione Top di gamma chiamata Extreme si avvale del tessuto Resistex Silver abbinato a elastane, polipropilene e poliammide. É disponibile in due colori nelle taglie dalla S alla XL per le motocicliste (Balck/Grey e Graphite/Yellow) e in tre colori dalla M alla XXL per gli uomini (si aggiunge la colorazione Black/Red).

moto_thermomoto_simple

Esistono inoltre due linee leggermente meno tecnologiche, che rinunciano alle proprietà uniche del Resistex Silver per contenere un po’ i costi. La prima, denominata Thermo, utilizza il tessuto Dryarn ed è disponibile in un unico colore (Black/Grey) sia per uomo che per donna. La seconda, denominata Simple, è invece disponibile in tre colorazioni differenti sia in versione uomo sia donna. A tutte le linee può essere abbinata la protezione termica per la testa, denominata Balaclava, disponibile in due varianti che si differenziano per l’utilizzo o meno del tessuto Dryarn. Non appena avremo completato i test pubblicheremo le nostre impressioni d’uso.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*