X-Lite X-1003 Ultra Carbon

Quello dei caschi apribili è un settore estremamente tecnico perché un prodotto di questo tipo deve coniugare molti aspetti, spesso in contrasto tra loro, quali leggerezza, confort, facilità d’uso, versatilità e soprattutto silenziosità. Abbiamo provato a lungo il nuovo casco di X-Lite per cercare di capire quanto l’azienda 100% Italiana sia riuscita a proporre un prodotto che mira a posizionarsi nella fascia alta di mercato per materiali impiegati, finiture e qualità costruttiva.

Partiamo subito col dire che l’utente tipo di questo casco è il motociclista che ama viaggiare e percorrere molti chilometri in sella alla propria moto e desidera un casco con la doppia omologazione per usarlo in totale sicurezza sia come integrale sia come jet (ovvero con la mentoniera aperta). Rispetto all’X-1003 standard questa versione migliora ulteriormente il confort grazie a una calotta ultraleggera in fibra di carbonio, prodotta in 3 misure e caratterizzata da un’estetica molto elegante e moderna (belle anche le versioni bi-color).  Il guadagno in termini di peso rispetto al modello standard è nell’ordine dei 60/80 grammi (a seconda degli accessori montati si va dai 1410 ai 1470 grammi); può sembrare poco ma in realtà si sente eccome, soprattutto nella zona del collo e delle vertebre cervicali.

Per il resto il casco mantiene tutte le caratteristiche già viste sull’X-Lite X-1003. La mentoniera si apre molto rapidamente con una sola mano tramite il sistema brevettato a leva centrale. Il meccanismo implementa la doppia sicurezza Dual Action che previene aperture involontarie: solo dopo avere azionato la prima leva di sblocco è infatti possibile sollevare la mentoniera, agendo sulla seconda leva.

Grazie alla visiera di ampie dimensioni a sgancio rapido (non servono attrezzi), l’X-1003 Ultra Carbon assicura un ottimo campo visivo anche nelle zone periferiche. Realizzata in Lexan, la visiera è dotata di un dispositivo che permette sia di bloccarla in posizione di chiusura, per impedirne l’apertura accidentale a velocità elevate, sia di agevolare il disappannamento mediante apertura minima. Quest’ultima opzione è utilissima in inverno, in particolare quando si procede a bassa velocità e il respiro tende ad appannare maggiormente la visiera. Di serie è previsto anche lo schermo parasole VPS con protezione UV 400. È stampato in Lexan e prevede trattamento antigraffio e antifog.

Come ci si aspetta su un casco touring, il sistema di ventilazione specifico (Touring Ventilation System) è particolarmente curato e a casco completamente chiuso assicura un buon ricambio d’aria anche nei periodi più caldi. Di qualità la nuova imbottitura interna 100% naturale, amovibile e lavabile, realizzata con tessuti altamente traspiranti sottoposti a trattamento antibatterico. Il sistema di aggancio a scatto rende particolarmente agevoli le operazioni di smontaggio e montaggio. L’X-1003 Ultra Carbon vanta inoltre il sistema Eyewear Adaptive (EA) pensato per il comfort di chi indossa gli occhiali da vista. In modo semplice e reversibile è possibile ricavare nel guanciale uno spazio per le astine degli occhiali.

Dopo alcuni mesi di utilizzo possiamo dire che l’X-1003 Ultra Carbon è indubbiamente un ottimo prodotto, probabilmente non il più silenzioso in assoluto ma sicuramente molto confortevole sia da chiuso sia da aperto. La stabilità è molto buona, al pari della visibilità, e i materiali sono tutti di ottima qualità. Abbiamo apprezzato molto il meccanismo di apertura, un po’ meno il posizionamento della leva che permette di abbassare il visierino esterno. A mentoniera aperta non è facilissimo individuarla al primo colpo. Utilissimo il collarino di protezione per il collo, che al parti del paravento può essere rimosso in pochi secondi.

Il sistema di chiusura è a sgancio rapido con regolazione micrometrica e come tutti i caschi X-Lite l’omologazione è ottenuta in Italia e la garanzia è di 5 anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*