EICMA: Enrico Bessolo parla di Suzuki

La casa nipponica di Hamamatsu tra intermot e EICMA, ha presentato ben nove nuovi modelli a coprire la sua gamma stradale, abbiamo intervistato il Direttore Commerciale Suzuki Italia Moto – Enrico Bessolo per introdurci meglio i modelli e darci una prospettiva sui target del prossimo anno.

Proprio a Milano abbiamo visto presentare in eslcusiva quattro nuovi modelli – La  GSX-250R e la piccola GSX-S125, al turistica V-Strom 250 e il rinnovato Burgman 400. Il mercato sta riaprendo le porte in modo diverso alle moto, lo abbiamo già capito dall’anno in corso, l’esigenza chiede moto più “easy” e con grandi contenuti tecnici. La prima direzione è creare moto entry level o di bassa cilindrata, più economiche e meno sofisticate ma che soddisfino la normativa Euro 4 che già di serie chiede di montare un ABS.

Suzuki come altri costruttori ha spostato gran parte della produzione su cilindrate medio piccole, qualche anno fa impensabili in Italia, dove il prodotto si adatta a molti mercati portando numeri soddisfacenti per lo sviluppo stesso. Le Parole di Enrico sono molto chiare “i volumi di vendita del mercato europeo non giustificherebbero una così ampia offerta da parte di tutte le case motociclistiche“, da qui il motivo di utilizzare cilindrate molto “asiatiche”.

Ma perché Suzuki ha presentato 125 e 250 come cilindrata se il trend direbbe che l’età media dei motociclisti si sta alzando ? Forse proprio perché negli anni passati queste cilindrate erano sempre state associate a moto poco attraenti con scarsità di varianti, si è perso il seme da coltivare per offrire i prodotti più “importanti” nel futuro cioé oggi; questa sua frase riassume il senso. “il fatto che tutte le case stiano arrivando sul mercato con delle offerte per i giovani e i motociclisti di ritorno, è un buon segno e fa ben sperare per il futuro“.Io posso solo aggiungere che oggi non ci sono più uomini e donne, oggi il guidare una moto è unisex perché si vedono sempre più donne di ogni età su qualsiasi tipo di cilindrata e di categoria.

Per rispondere a una domanda precisa fatta alla redazione, “no le moto che vedete oggi presentate nelle cilindrate minori non sono assolutamente ricicli di un mercato asiatico, sono modelli progettati per soddisfare le normative più restrittive Europee. Questo produce il vantaggio di essere proposte anche su mercati non europei aumentando di fatto il bacino di utenza“. Cosa che sarebbe stata molto più difficile, se non impossibile, per cilindrate maggiori.

DSCF0295

Suzuki continua anche nell’insegna dei suoi modelli celebri, la GSXR1000 top di gamma Hypersport (articolo completo)  e il capostipite di tutti i cosiddetti “Scooteroni” il nuovo BURGMAN 400 (articolo completo), il primo vero scooter di grandi dimensioni che ha dato il via a una moda “business” , Enrico Bessolo snocciola le sua caratteristiche facendoci capire quanto è importante ai suoi occhi, un uomo elegante che si ritrova subito nel prodotto che lui stesso definisce di design e comfort, dove l’utente troverà agilità di utilizzo e comfort di viaggio.

DSCF0297

L’intenzione di Suzuki e di incrementare oltre la previsione le vendite del 2015 di 900.000, sorpassando il milione del 2016, numeri molto importanti che danno una situazione di buona salute del marchio impegnato su molti fronti sia di gamma che nelle competizioni, a partire dalla MotoGP.

Proprio di MotoGP abbiamo provato a toccare con mano la soddisfazione di Suzuki nel risultato del 2016, “il 2016 è stato un anno fantastico ed è andato aldilà delle più rosee previsioni già al secondo anno (1 vittoria 3 podi NdR)”,”per l’anno prossimo ci sono sempre buone aspettative, affidate a due giovani talenti“.  Meriti che vanno dati anche all’ottima scelta dello staff di tecnici compreso  e a un Davide Brivio, che con la sua esperienza ha saputo coordinare le risorse offerte dalla Suzuki.

Enrico ci congeda proprio andando a sedersi sul nuovo Burgman 400, assolutamente in pieno stile, a noi non resta che attendere i nuovi modelli per provarli su strada e confermare quanto visto e detto durante Eicma 2016.

Grazie

About Gianluca Villa 645 Articles
Responsabile Informatico, da anni segue con passione gli sport motoristici Motociclista appassionato fin da giovane, ha accumulato oltre 30 anni di esperienza nella guida delle due ruote, con e senza motore. Dopo una collaborazione iniziale con Motocorse.com è parte integrante del progetto wheelsmag.it. Inizialmente dedito alla guida enduro, si è specializzato nel gestire moto più stradali, colpa della residenza al vicinissimo circuito di Monza. Risiede nell'alta Brianza dove è facile trovarlo in giro sia in bici che in moto tra le colline e il lago di Como. Ha un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale soprattutto espressa dagli accessori e dall'abbigliamento.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*